CronacaTelevisione

Genova, trovato decapitato nei boschi un pensionato: si cerca l’assassino

Il pensionato di 68 anni è stato ritrovato nella boscaglia di Lumarzo. Ferita da arma da fuoco dietro la testa.

Decapitato, nel bosco. In questo stato brutale è stato ritrovato il corpo del pensionato Albano Crocco, 68 anni, pensionato di Lumarzo trovato morto dopo essere uscito di casa per andare a cercare funghi. Se dalle prime ricostruzioni l’uomo sembrava esser morto a seguito di alcune mutilazione dovute ad una grave caduta, nel corso di un sopralluogo il medico legale Bartolomeo Strizoli ha scoperto che il decesso è stato causato a seguito di una brutale decapitazione. Il cadavere del pensionato riporta segni di un colpo da arma da fuoco, probabilmente un fucile da caccia, sulla parte posteriore del collo. Ad affermarlo il neo comandante del reparto operativo del comando provinciale dell’arma Alberto Tersigni, che lo ha confermato nel corso del primo incontro con la stampa avvenuto il 12 ottobre.

La testa dell’uomo non è ancora stata trovata

Nella località boschiva, nel punto in cui è stato trovato il cadavere, sono stati mandati i carabinieri della sezione rilievi. Ancora sperduta la testa del pensionato, ma a qualche decina di metri, sono stati ritrovati il portafoglio e il cellulare dell’uomo. Secondo le prime teorie, la mutilazione potrebbe essere avvenuta con un’arma da taglio. Le indagini continuano, portate avanti dal sostituto procuratore di Genova Silvio Franz e, visto l’inquietante scenario, le forze dell’ordine non escludono nessuna pista: il pensionato potrebbe anche esser stato vittima di un omicidio. Proseguono le ricerche con l’aiuto di cani molecolari.

LEGGI ANCHE: 

Attentato in Nigeria oggi, donna kamikaze provoca 8 morti

Tag

Anna Porcari

Ho 26 anni, studio all'Università e scrivere è la mia passione più grande."Chi di voi vorrà fare il giornalista, si ricordi di scegliere il proprio padrone: il lettore". (Indro Montanelli)
Back to top button
Close
Close