Milano, si da fuoco in strada. Ventisettenne egiziano è gravissimo

Feriti anche due agenti di Polizia.

milano si da fuoco

È successo tutti in pochi istanti. Il titolare di una macelleria islamica, in via Ala, a Milano, ha allertato le Forze dell’ordine perché un uomo egiziano era entrato nel suo negozio con due taniche di benzina. All’arrivo della Polizia, il ragazzo, ha minacciato di darsi fuoco. Giunto al centro della strada, all’incrocio tra viale Zara e via Laurana, si è cosparso di benzina e si è dato fuoco. Ustionati agli arti superiori, in modo lieve, i due agenti intervenuti per domare le fiamme. Il ragazzo è stato poi trasportato, in condizioni gravissime, all’ospedale Niguarda. Avrebbe ustioni di secondo e terzo grado al volto, al torace e all’addome. In ospedale è stato intubato e indotto in coma farmacologico, ma non sarebbe in pericolo di vita. La vittima ed il macellaio sarebbero due ex coinquilini, con vari disguidi, mai cessati, di corrispondenza e questioni condominiali.