Terrorismo: Condannati tre Jihadisti a Venezia

Condannati i tre jihadisti che avevano programmato l’attentato a Ponte di Rialto.

Terroristi condannati a Venezia

Sono arrivate alla fine le condanne per tredici anni di reclusione a tre jihadisti, origine kosovara, da parte del Gup di Venezia, Massimo Vicinanza. I tre uomini sono stati condannati con rito abbreviato: nello specifico ad Arjan Babaj sono stati dati 5 anni di reclusione e 4 anni ciascuno per Dake Haziraj e Fisnik Bekaj. I tre, convertitisi all’estremismo islamico, avevano progettato e preparato un attentato ai Ponte di Rialto a Venezia. Terminata la detenzione scatterà l’automatica espulsione dei tre dal Paese e saranno inseriti nelle liste dei potenziali terroristi.

Il luogo d’incontro per studiare, imparare e provare, l’Isis e le tecniche di guerra jihadiste avvenivano nella casa di una quarto affiliato, minorenne, che svolgeva la professione di cameriere in un locale in piazza San Marco. Quest’ultimo è stato condannato a 4 anni e otto mesi di reclusione e potrebbe scattare anche per lui l’espulsione, con perdita del lavoro, al termine della detenzione.

Pubblicato da Davide D'Aiuto

Laureato in Scienze dell'Informazione editoriale, pubblica e sociale, amo scrivere più di qualunque altra cosa al mondo. Il giornalismo è la mia vita. Quando non scrivo viaggio e scatto fotografie perché adoro scoprire il mondo e leggerlo come un libro.

Benevento-Juventus

Benevento retrocesso in Serie B matematicamente

Mattarella-Fico

Governo 2018: mandato esplorativo a Fico