Premi César 2017, a George Clooney quello alla carriera

Premi César 2017, i Vincitori: Elle è il miglior Film 1

Un premio alla carriera che non può che essere d’eccezione quello che verrà consegnato ai prossimi Premi César 2017 e che vedrà come protagonista l’attore americano George Cloney in veste di premiato.

Vi abbiamo già parlato della triste vicenda che ha portato prima alla scelta e poi alla rinuncia alla presidenza del regista Roman Polanski ai prossimi Premi César 2017. Le candidature sono state oramai annunciate e la cerimonia di premiazione della 42ª edizione si terrà il 24 febbraio 2017 al Théâtre du Châtelet di Parigi, presentata da Jérôme Commandeur e trasmessa da Canal+.

In occasione della cerimonia, l’attore americano George Clooney (premio Oscar per Syriana) riceverà il César alla carriera. I due film che hanno ottenuto il maggior numero di nomination sono Elle di Paul Verhoeven e Frantz di François Ozon. Tra i nominati al miglior film spuntano anche Divines, Agnus Dei, Ma Loute e gli inediti Mal de pierres e Victoria. A sorpresa il film di Dolan, È solo la fine del mondo è nominato per la regia ma non per il miglior film.

Tra gli attori in gara, si segnalano anche gli outsiders Pierre Deladonchamps (Le fils de Jean), Judith Chemla (Une Vie) e Sidse Babett-Knudsen (150 Milligrammi). Nella categoria miglior documentario è in lizza anche il nostro Fuocoammare, mentre tra i film stranieri abbiamo Aquarius, Manchester by the Sea, Un padre, una figliaIo, Daniel Blake, La ragazza senza nome Vi presento Toni Erdmann. Pochissime nominations invece per gli acclamati Rester Vertical Quando hai 17 anni. Scandalosa invece l’assenza di due film molto apprezzati dalla stampa: L’avenir L’économie du couple con gli ottimi Cédric Kahn e Bérénice Bejo.

Laureato in DAMS all’Università degli Studi di Torino e diplomato in Filmmaking presso la Scuola Holden, ha frequentato diversi workshop di sceneggiatura e critica cinematografica, formando la sua esperienza anche presso alcuni Festival cinematografici (Torino, Bobbio e Venezia). Già redattore presso “Darkside Cinema” e “L’Atalante”, è autore di racconti, soggetti e sceneggiature, nonché regista di un cortometraggio, “Interno familiare”. Nel 2016, un suo soggetto per lungometraggio è stato tra i finalisti al Pitch in The Day- Concorso Opere prime.