Morte Fratello presidente Corea del Nord, trovate uccise le assassine

Malesia, ucciso il fratellastro del Presidente della Corea del Nord
Vota questa notizia

Arrivata ieri la notizia della morte del fratellastro del leader nordcoreano Kim Jong-un, Kim Jong-nam probabilmente è stato avvelenato da due donne. Oggi, arriva direttamente da Tokyo la notizia che le due donne sono state trovate morte entrambe.

Le due donne sospettate della morte per avvelenamento di Kim Jong-nam, il fratellastro maggiore del leader nordcoreano Kim Jong-un, sono state trovate morte. Lo riferisce il corrispondente dell’emittente americana Abc a Seul. La notizia è stata confermata dal sito web giapponese Tokyoreporter, che cita fonti del governo di Tokyo. Le due donne sarebbero state uccise da un altro agente segreto.

Kim, assassinato lunedì mattina, attendeva di imbarcarsi all’aeroporto di Kuala Lumpur, in Malesia, su un aereo per Macao. Il governo di Seul, che inizialmente non aveva confermato l’identità del fratellastro del leader ha confermato l’identità di Kim Jong-nam. Riecheggia molta confusione nell’aria. Le telecamere dell’aeroporto della città malese riprendono la presunta killer di Kim Jong-nam, la donna indossa una maglietta con la scritta LOL (lots of laughs) e porta una borsetta a tracolla.  Secondo le autorità la donna potrebbe aver aspettato il fratellastro del leader nordcoreano all’uscita dello scalo, attaccandolo con uno spray chimico oppure iniettandoli del veleno.

La notizia della morte delle due presunte killer vede la scena diventare un vero e proprio thriller. La città di Seul impiegherà i propri agenti segreti per capire cosa sia successo. Ovviamente non sono arrivate notizie da parte del governo nordcoreano che riserva un  silenzio tombale per l’accaduto, tra le varie ipotesi rimane quella della notizia che le due donne avendo dato troppo nell’occhio siano state assassinate dallo stesso governo nordcoreano che probabilmente le aveva commissionate per l’assassinio di Kim Jong-nam.