Pechino Express: Riassunto seconda puntata (9 settembre 2015)

Pechino Express 2015, Anticipazioni Quarta Edizione

La seconda puntata di Pechino Express, andata in onda questa sera, 9 settembre 2015,  non delude le aspettative e offre ancora una volta al pubblico di Rai 2 una serie di paesaggi mozzafiato e una varietà di prove entusiasmanti e divertenti superate più o meno brillantemente da tutte le coppie di concorrenti. Eccovi un breve riassunto. La puntata inizia con la presentazione del personaggio misterioso che dovrà accompagnare la coppia dei Compagni (Scialpi e Blasi) per tutto il tragitto della seconda tappa.

Come prevedibile, si tratta di Giancarlo Magalli, noto e simpaticissimo presentatore della Rai molto ironico sui suoi limiti fisici e sulla riuscita delle prove. La prima prova prevede uno spuntino a base di larve arrosto e nomination sulla coppia più odiata. Le Persiane (Salemi e Fariba) risultano le meno amate e come penalità avranno una posizione in meno sull’ordine di arrivo finale della tappa.

Al primo stop della gara le Professoresse (Forgia e Cortini) risultano le più amate dai compagni e accedono di diritto alla prova immunità che consiste nella lotta dei cuscini, vinta da Fratello&Sorella (Rivelli e Facchinetti), che si qualificano alla prossima tappa e assegnano una penalità agli Artisti (Barale-Tommasini).

La penalità sarà portare con loro Costantino Della Gherardesca mentre Magalli passa alla conduzione del programma. All’arrivo della tappa a Banos i primi a giungere sono gli Antipodi (Pinna e Bertolini), vincitori per la seconda volta consecutiva, mentre gli eliminati sarebbero gli Illuminati (Pico Rama e Carrisi) in ballottaggio con gli Espatriati (Pascal e Bachini), salvati dalla coppia vincitrice. La tappa non è eliminatoria e anche gli Illuminati rimangono in gara con una penalità per la prossima tappa.

Leggi anche:

Laureanda in Letterature Moderne Comparate per il Corso di Laurea in Filologia Moderna, ho diversi anni di esperienza presso testate giornalistiche online, blog culturali e magazine. Mi occupo di serie tv, cinema, letteratura e credo che la cultura l’unica strada che ci può rendere migliori. Ho scelto la scrittura come forma d’arte per cambiare il mondo