Il Trono di Spade, prodotto il vino ufficiale a marchio “Game Of Thrones”

Il Trono di Spade, prodotto il vino ufficiale a marchio "Game Of Thrones" 1

I fan de Il Trono di Spade possono brindare con il vino della serie

il-trono-di-spade-vinoIdee fantastiche e gadget davvero curiosi sono stati creati e collegati al marchio famosissimo della serie tv di genere fantasy più premiata del mondo. Adesso la novità riguarda un fatto davvero originale: Il Trono di Spade ha il suo vino ufficiale e i telespettatori della serie possono ingannare la lunga attesa per la prossima stagione gustando e brindando alla salute dei loro eroi televisivi.

 

La cooperazione è stata attuata tra la HBO e la Vintage Wine Estates, un’azienda di produttori americani di liquori e alcolici. il nuovo progetto ha condotto alla produzione di 3 tipologie diverse di vino marcate Il Trono di Spade, o meglio Game Of Thrones: il primo è un rosso tradizionale e il secondo è uno Chardonnay al prezzo di 19,99 dollari, il terzo è un Sauvignon, il cui prezzo di fabbrica è 39,99 dollari.

 

Il vino è stato fin dalla prima puntata una componente davvero fondamentale in Il Trono di Spade, ricordiamo re Robert ammazzato da un cinghiale per essere andato a caccia ubriaco, oppure Cersei che continua a brindare al male degli altri, non dimentichiamoci Tyrion che ha portato il vino fino a Meereen. Il Nord e i Guardiani della notte bevono birra per riscaldarsi dal profondo freddo, mentre giù al Sud il vino decanta la bellezza e il lusso. Il vino de Il Trono di Spade sarà disponibile sul mercato americano a partire da marzo 2017, mentre in Europa l’attesa sarà più lunga.

Il Trono di Spade 7 Anticipazioni: quale regina vincerà l’ultima guerra?

Pubblicato da Valentina Labattaglia

Laureanda in Letterature Moderne Comparate per il Corso di Laurea in Filologia Moderna, ho diversi anni di esperienza presso testate giornalistiche online, blog culturali e magazine. Mi occupo di serie tv, cinema, letteratura e credo che la cultura l'unica strada che ci può rendere migliori. Ho scelto la scrittura come forma d'arte per cambiare il mondo