Facebook: Come non rendersi ridicoli sui Social

Facebook, le foto del profilo protette dal diritto d'autore

Ecco una breve guida agli errori da evitare per non farsi detestare dagli amici virtuali e non su Facebook. Se anche a voi capita di detestare una persona per ciò che pubblica o commenta sul grande sito, il quale è ormai entrato di diritto nel nostro quotidiano, oppure volte proprio evitare tutto questo, seguite queste 7 regole, eviterete situazioni imbarazzanti.

1- “Ho una vita meravigliosa!”

  • Non c’è niente di peggio del vantarsi sul proprio profilo. Farlo nella vita reale è già abbastanza sciocco e fastidioso, ma riempire la bacheca con i propri successi è il metodo migliore per rendersi detestabili. Agli amici, in fondo, non frega un accidente della vostra fantastica vita, della vostra promozione o della vostra nuova casa: evitate di sbattere loro in faccia la vostra superiorità e limitatevi a scrivere lo stretto necessario. Ancora più odiosi sono coloro che si vantano indirettamente, con frasi ad effetto come “Finalmente ho ottenuto quel che desideravo!” o “Grazie di tutto, sei stata fantastica!”. Volete raccontare qualcosa? Fatelo e basta!

2- “Ho una relazione meravigliosa!”

  • Le coppie, sui social network, sono già abbastanza fastidiose, con tutti quei cuoricini e quelle foto con il tramonto sullo sfondo. Evitate di rendervi ancora più odiosi, raccontando per filo e per segno quanto è fantastica la vostra relazione: non c’è niente di peggio che leggere centinaia di messaggi – che farebbero meglio a restare privati – come “Ci vediamo alle otto piccioncina!” o “Grazie per la cena a lume di candela”, o peggio ancora ritrovarsi coinvolti in una lite virtuale, con tanto di status pieni di frecciatine, del tipo “Mi hai profondamente deluso” o “Se provi di nuovo a contattarla, te ne faccio pentire”. Roba che, in confronto, le telenovele sono quasi avvincenti!

3- Lamentarsi di tutto e tutti

  • Abbiamo capito che la vostra vita è uno schifo, il lavoro va male e non avete uno straccio di relazione, ma non c’è bisogno di deprimere il mondo interno con le vostre lamentele. Se volete sfogarvi, esistono tanti modi migliori per farlo: dal classico diario segreto, al telefonare ad un amico o – udite udite! – fare una chiacchierata al bar. Particolarmente odiosi sono quegli status fatti apposta per attirare l’attenzione in modo subdolo come: “Mi avete deluso tutti”, seguiti da una manciata di puntini di sospensione per rendere il tutto più tragico (o tragicomico), o le lamentele generiche sulla politica o sulla “gente”: un modo perfetto per apparire noiosi all’istante.

4- Fare gli intellettuali

  • Facebook non è un esame all’università, né la sede adatta per parlare dei massimi sistemi, e riempire la vostra bacheca di citazioni colte, riflessioni più o meno profonde sulla società o liste di libri che avete letto, non vi renderà di certo più interessanti. Evitate anche di fare i trasgressivi a tutti i costi o di provocare inutili discussioni, trattando argomenti scottanti come la politica o la religione: in un luogo virtuale come Facebook, i fraintendimenti sono dietro l’angolo e anche una frase ironica e innocente può sembrare offensiva. Cercate di rispettare le opinioni altrui.

5- Fare la telecronaca della propria vita

  • “Sono in bagno”, “Vado a fare la spesa”, “Finalmente a casa!” e così via: le telecronache su Facebook quasi sempre risultano fastidiosissime. A parte il fatto che a nessuno importa ciò che fate durante il giorno, a meno che non siate star hollywoodiane o persone dalla vita straordinaria, è bene rispettare se stessi e la propria privacy. Lo stesso vale per i messaggi privati scritti, per qualche motivo, pubblicamente: spiegatelo alle vostre mamme, zie o ai vostri cuginetti, quando vi intasano la bacheca con “Ciao amore di zia come stai tanti saluti e baci alla famiglia”.

6- Fare i simpatici a tutti i costi

  • “#escile!!!! #eimarò??? #frienzone!!!!”: i post e i commenti di chi vuol fare il simpaticone, solitamente, ottengono l’effetto opposto, ovvero rendere la persona odiosa e piuttosto patetica. Così come per i messaggi personali, le citazioni colte o i commenti alla fidanzata, anche in questo caso ci vuole un po’ di moderazione. Anche il voler ridere a tutti i costi di qualcosa che non fa ridere, come un evento tragico o una categoria di persone, è abbastanza irritante, così come intasare la bacheca con “Link divertentissimi!!!!” o barzellette di dubbio gusto: meglio poche battute, ma buone!

7- Postare qualsiasi bufala

  • No, gli alieni non sono atterrati sul tetto della villa di George Clooney, nelle mozzarelle non sono state rinvenute particelle radioattive e postare qualsiasi notizia spacciata per vera non vi farà sembrare persone colte e intelligenti. E poi, in tutta sincerità, di una serie di articoli spazzatura, non sappiamo proprio che farcene, nemmeno se abbinati a commenti sgrammaticati, della serie “chi l’avrebbe dettoooh” o “incredibile!!”. Cercate di utilizzare il cervello e di mostrarvi per quel che siete, e farete di certo un’impressione migliore!

LEGGI ANCHE:

Foto, Immagini, Video Divertenti, Stati per WhatsApp e Facebook

34 anni, avellinese, iscritto all'Albo Nazionale dei Giornalisti Pubblicisti dall'ormai lontano 2000. Appassionato di sport, tecnologia e web, è attualmente Search Marketing Specialist nell'agenzia pubblicitaria statunitense J. Walter Thompson.