Attualità

Festa delle Donne 2017 a Milano: su le gonne per protestare

Non una di meno”, l’associazione nata in rete per combattere la violenza sulle donne ha organizzato per oggi una manifestazione piuttosto forte. Il corteo avrà come punto di ritrovo la piazza della Stazione Centrale di Milano, ore 18:00, l’associazione ha rilasciato qualche giorno fa un comunicato in cui ha spiegato in otto punti le ragioni di questo sciopero, tra cui la lotta per il diritto all’aborto. Ma non si tratta solo di questo, la manifestazione organizzata per oggi oggi parla di diritti e di giustizia per le donne e Non una di meno non usa mezzi termini sul proprio sito web.

Lo sciopero dell’ 8 marzo però non è solo un affare locale, manifestazioni simili sono state organizzate in altri 30 paesi del mondo. Sullo sfondo dello sciopero e della manifestazione di oggi, ma forse non troppo sullo sfondo, c’è però un’iniziativa dei collettivi Ambrosia e Macao. L’hastag dell’iniziativa è piuttosto chiaro “SU LE GONNE“, ed il gesto a cui saranno invitate le donne che parteciperanno alla manifestazione sarà proprio quello di mostrare la loro vagina. Nulla di nuovo in realtà, come precisano anche gli organizzatori, ed in effetti le femministe già negli anni ’70 mimavano la forma della vagina con le mani e le Femen ucraine mostrarono il seno, come mezzo per far sentire la propria protesta. La provocazione c’è sempre stata nell’universo femminista e spesso è stato anche l’unico modo per le donne di far sentire la propria voce.

Di sicuro l’iniziativa avrà un certo impatto mediatico e di sicuro questo è l’obiettivo dell’associazione che conclude il suo comunicato con queste parole che racchiudono a pieno il significato provocatorio della manifestazione: “Agiamo con ogni media e in ogni media per comunicare le nostre parole, i nostri volti, i nostri corpi ribelli, non stereotipati e ricchi di inauditi desideri.”

Tag
Mostra tutto

India Bongiorno

Dottoressa in Giurisprudenza, Avvocato praticante e (ormai) ex pallavolista. Sto ancora studiando per realizzare il mio sogno di diventare Magistrato,ma la grande passione della mia vita è sempre stata il calcio,l'unico vero amore il mio Milan. Cresciuta a pane volley e partite di pallone, ho sempre amato scrivere ciò che mi passava per la testa...prima o poi scriverò un libro ma per ora mi dedico a scrivere delle cose che mi piacciono.
Back to top button
Close
Close