Politica

Guerra tra Hacker Usa-Russia, per le Elezioni presidenziali 2016

In vista delle elezioni presidenziali 2016, è sempre più guerra tra gli Hacker USA e quelli della Russia. Alla Casa Bianca infatti, sono quasi certi che il Cremlino stia preparando un attacco cibernetico in vista di martedì 8 Novembre, il giorno delle elezioni, per mandare in tilt la rete Internet statunitense e provocare quindi il caos. Ma c’è anche un altro timore: che la Russia voglia influenzare direttamente le elezioni creando scandali ad hoc per colpire uno dei due candidati attraverso i social network.

D’altronde, i rapporti con Putin e la Russia sono stati al centro della campagna elettorale 2016. Soprattutto Hillary Clinton più volte ha accusato la Russia di volere favorire Trump, che invece ha ribadito la necessità di una collaborazione tra le due superpotenze. In ogni caso, alla Casa Bianca si sta lavorando alacremente: secondo la NBC, gli hacker del Pentagono sarebbero già riusciti a violare la rete di sicurezza del Cremlino, e sarebbero pronti a interventi più massicci se dovesse servire a garantire la sicurezza delle elezioni.

Non si è fatta attendere la replica di Mosca, i cui rapporti con Washington sono ormai tesi da molti mesi. Così il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov: “Le misure per assicurare la cyber-sicurezza e la sicurezza dei sistemi informativi sono al momento capaci di fronteggiare le minacce ufficialmente ventilate contro di noi dai rappresentanti di altri paesi”.

Insomma, dopo la paura per eventuali attacchi terroristici il giorno delle elezioni, un altra magagna per la Casa Bianca. Il problema dei rapporti con la Russia sarà, in ogni caso, una delle prime questioni che il nuovo Presidente USA dovrà affrontare, che sia Donald Trump o Hillary Clinton.

Leggi anche: Elezioni Usa 2016, Sondaggio CNN (4 novembre 2016): Risultati

Leggi anche: Elezioni Usa 2016, Attentati Terroristici in America il 7 novembre?

Tag
Back to top button
Close
Close