Attualità

Associazione Generazione Aurunca: Intervista al Presidente Giuseppe Ardone

Intervista al presidente dell'Associazione Generazione Aurunca che da diverso tempo si occupa di valorizzare e rilanciare il suo territorio.

Generazione Aurunca è una associazione senza fini di lucro impegnata per la salvaguardia e il rilancio del Territorio Aurunco. Ecco la nostra intervista al presidente Giuseppe Ardone.

Generazione Aurunca fa parte di quella schiera di associazioni che, sfruttando il potenziale aggregante del web, si impegnano ogni giorno per convogliare energie attorno alla propria missione. Ecco come Giuspeppe Ardone, presidente dell’Associazione, ci ha raccontato la sua esperienza.

Quale è stata l’accoglienza quando è stata creata Generazione Aurunca?

Certamente da parte dei cittadini vi è stato un immediato interessamento, misto ad entusiasmo e curiosità per questo nuovo progetto; il cosiddetto “vento di cambiamento” trascinò gran parte della popolazione. Diversamente, invece, dall’allora classe dirigente, la quale (con le dovute eccezioni, ovviamente) mostrò subito una strana diffidenza, forse nel tentativo di “scoraggiare” il nuovo esperimento politico/sociale.

Quali sono state le iniziative che avete portato avanti negli anni e quali quelle di cui siete più orgogliosi?

Le iniziative susseguitesi negli anni sono state varie: i numerosi tour in tutti gli angoli del territorio, la riscoperta di luoghi trascurati, l’iniziativa artistica in piazza XX settembre, la manifestazione per la legalità con la partecipazione di Benedetto Zoccola, i vari sit-in alla centrale nucleare del Garigliano e molto altro. Ma la cosa che da sempre ci rende più orgogliosi è il nostro rapporto con il cittadino: abbiamo avuto il merito di sdoganare l’informazione, portandola dalle bacheche comunali a una più facilmente fruibile pagina social; al tempo stesso, siamo diventati il principale punto di riferimento per la segnalazione e la risoluzione delle più disparate problematiche che ogni giorno affliggono i cittadini di tutto il territorio.

Com’è il rapporto con l’amministrazione e con le altre associazioni della Provincia?

Attualmente Generazione Aurunca esprime un gruppo consiliare di minoranza all’interno del Comune di Sessa Aurunca ed ha avuto rappresentanti in sostegno dell’ultima amministrazione comunale di Cellole (Sindaco Cristina Compasso). A Sessa Aurunca il rapporto è di duro confronto sui temi di interesse collettivo con l’attuale giunta in carica. Purtroppo, a Sessa come detto in passato, non possiamo proprio condividere le modalità con le quali, spesso, il Sindaco si è rivolto a noi e a tutti i suoi cittadini. Ottimi sono invece i rapporti con le altre associazioni e istituzioni della Provincia, con le quali da sempre scambiamo idee e cerchiamo di fare rete nell’interesse e nel bene comune.

Quali sono i progetti futuri dell’associazione e quali le prospettive che avete a medio termine?

Rinforzare innanzitutto questo nuovo spazio socio politico creato, cercando il più possibile di avvicinare i cittadini alle istituzione: la “partecipazione” è la chiave del cambiamento. Nel 2021 vi saranno le elezioni amministrative; lavoreremo in questi mesi affinché Generazione Aurunca sia pronta ad affrontare questa sfida con l’energia e la voglia di mettersi in gioco che l’ha sempre contraddistinta: diventare l’alternativa popolare contro l’ammucchiata dei poteri forti e della vecchia politica che ora governa Sessa Aurunca. Ascolteremo tutti, ci confronteremo con tutti, conservando, però, intatta la nostra identità.

Qual è la situazione nel Casertano dal punto di vista dell’impegno giovanile in associazioni come la vostra o nei Forum dei Giovani? Notate dei cambiamenti?

Premettendo che il nostro territorio non vive un momento facile, e l’emergenza lavorativa, come sappiamo, causa una forte emigrazione giovanile, va detto che coloro che restano manifestano una forte energia e un forte desiderio di riscatto. Per quel che riguarda la nostra associazione, da sempre abbiamo riscontrato nei giovani grande interesse e curiosità; ciò significa che, se adeguatamente spronati, i ragazzi del nostro territorio sanno rispondere in maniera forte, intelligente e decisa.

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close