Cinema

Borg-McEnroe film: uscita e trailer (Video)

Era il 1980 quando durante la finale di Wimbledon si scontrarono due grandi tennisti, dando origine ad un match diventato iconico: Borg contro McEnroe.

I presupposti per spettacolarizzare l’evento sportivo erano costituiti dalla grande diversità dei due giocatori, dai caratteri apparentemente opposti. Da un lato lo svedese Björn Borg, glaciale, controllato e perfezionista; dall’altro lo statunitense John McEnroe, giovane, irascibile e strafottente, al punto da guadagnarsi molteplici richiami per il suo comportamento inappropriato durante i match.

Nel raccontare di quell’incontro il regista Janus Metz Pedersen ha deciso di mostrare come quella diversità non fosse poi così marcata. Alternando alla storia del match quella dell’infanzia dei due sportivi, Pedersen mostra infatti la loro comune dedizione, l’impegno, il sacrificio per arrivare ad essere i migliori, elementi che portano i due uomini a riconoscersi l’uno nell’altro nonostante gestiscano la propria indole in modi differenti. Entrambi infatti vengono descritti come bambini irascibili, ma Borg imparerà però a contenere la sua rabbia e diventerà il campione algido e composto tanto amato dal pubblico, un vulcano capace di convogliare la propria energia nei suoi rovesci a due mani. Ecco la recensione del film del nostro inviato al Festival del Cinema di Roma.

Borg McEnroe: trailer

Il film tenta quindi di creare un parallelo tra vita e tennis, elemento evidenziato sin dall’inizio della pellicola da una frase tratta dalla biografia di Andre Agassi, un altro “grande” del tennis: «Non è un caso, credo, che il tennis usi il linguaggio della vita. Vantaggio, servizio, colpa (errore), rottura, amore (con “love” si indica lo zero). Gli elementi base del tennis sono gli stessi dell’esistenza quotidiana, perché ogni partita è una vita in miniatura.». E il film mostra appunto come la vita dei due giocatori sia intrecciata a quella partita, come se dall’esito di quella stessa dipendesse la loro intera esistenza.

Nei panni del protagonista Borg vedremo Sverrir Gudnason, attore svedese dalla sorprendente somiglianza con lo sportivo; il ruolo di McEnroe è stato interpretato invece da Shia LaBeouf, più conosciuto del collega grazie alle sue interpretazioni in pellicole come Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo e Transformers- La vendetta del caduto.

Il film, che vedremo in sala da giovedi 9 novembre, è riuscito recentemente ad aggiudicarsi il Premio del Pubblico alla Festa del Cinema di Roma; da giovedi scopriremo se sarà capace di conquistare anche i cuori del grande pubblico.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close