Brasile sospende blocco WhatsApp: Decisione Corte Suprema

WhatsApp Web su Apple: ora funziona anche con iPhone

La Corte suprema del Brasile ha sospeso la sentenza di un giudice di Rio de Jainero, il quale aveva ordinato di bloccare WhatsApp perché Facebook (società che controlla WhatsApp) si era rifiutata di rivelare le comunicazioni di diverse persone indagate per vari reati. Ora però Ricardo Lewandowski, presidente del Supremo tribunale federale, ha ordinato l’immediato ripristino del famosissimo servizio di messagistica. Il presidente ha definito esagerata la decisione della giudice Daniela Barbosa“La decisione della Barbosa non solo risulta essere esagerata, ma viola anche la libertà di comunicazione e di espressione, violando in tal modo anche la legislazione che la riguarda”.

Stando alla sentenza della giudice, se Facebook non avresse sospeso il servizio, avrebbe dovuto pagare una multa di 50 mila rais (circa 13 mila euro) al giorno. Dopo la decisione di Lewandowski la Barbosa ha fatto sapere di voler procedere contro il responsabile legale di Facebook, la quale è propietaria dell’applicazione di messageria in Brasile ed il motivo è uno: intralcio alla giustizia.