Politica

A Carlo Cottarelli l’incarico di formare il nuovo Governo

Dopo il fallimento del Governo Conte, per la bocciatura netta di Paolo Savona all’economia, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, questa mattina ha conferito l’incarico di formare il nuovo esecutivo all’economista Carlo Cottarelli, già Commissario Straordinario della revisione della Spesa Pubblica, durante il Governo Letta, nel 2013.
“Conto di presentare in tempi molto stretti la lista dei Ministri al Presidente della Repubblica. Mi presenterò al Parlamento con un programma che, in caso di fiducia, includa l’approvazione per la legge di bilancio 2019, dopodiché ci sarebbe lo scioglimento del Parlamento e nuove elezioni. In assenza di fiducia, il Governo si dimetterebbe immediatamente, accompagnando il Paese a nuove elezioni, dopo il mese di Agosto. Mi impegno a non candidarmi nella prossima tornata elettorale, così come chiederò di fare anche agli altri membri del Governo”.
Dopo aver garantito “la gestione prudente dei conti pubblici” e “un dialogo costruttivo con l’Unione Europea, in difesa degli interessi degli Italiani”, Cottarelli ha ribadito “l’essenzialità, in quanto Paese fondatore dell’UE, del ruolo dell’Italia”.

Back to top button
Close
Close