Attualità

Carlo Ripa Di Meana Morto il marito di Marina

Carlo Ripa di Meana, a lungo politico e attivista per l’ambiente, è morto oggi a Roma a 88 anni;sua moglie Marina, é deceduta lo scorso 4 gennaio. A darne notizia è il figlio Andrea in una telefonata all’Ansa.

A meno di due mesi dalla scomparsa dell’adorata moglie Marina si è spento oggi pomeriggio”, dice il figlio che ricorda come il padre Carlo è stato «uomo politico e di cultura socialista e ambientalista, parlamentare, ministro della Repubblica, presidente della Biennale del Dissenso e di Italia Nostra. «Mio padre – aggiunge il figlio – è morto assistito con amore dal figlio, dalle sorelle e fratelli».

Carlo Ripa di Meana: Biografia

Erede di una famiglia di marchesi, Ripa di Meana aveva militato nel Partito Socialista Italiano negli anni Sessanta dopo essere stato vicino al PCI da giovane, e alle elezioni regionali lombarde del 1970 fu eletto consigliere regionale col PSI; dal 1974 al 1979 fu presidente della Biennale di Venezia, dal 1979 al 1984 fu parlamentare europeo, dal 1985 al 1992 commissario europeo alla Cultura e all’Ambiente, dal 1992 al 1993 fu ministro dell’Ambiente nel governo guidato da Giuliano Amato. Dal 1993 al 1996 fu portavoce dei Verdi, con cui fu rieletto al Parlamento europeo. Dopo la morte di Marina, sposata nel 1982, si era chiuso in un doloroso silenzio e dopo settimane aveva detto: “Mi sono reso conto che l’ho amata disperatamente. Marina si è fatta conoscere per quello che era, ha fatto saltare tutti i diaframmi e tutti le hanno voluto bene”.

In una nota il coordinatore nazionale dei Verdi ha espresso il dolore per la dipartita del caro amico.”Apprendiamo con profondo dispiacere della scomparsa di Carlo Ripa di Meana, già Presidente nazionale dei Verdi, un grande ambientalista le cui battaglie sono state importanti e significative per la difesa del patrimonio culturale, paesaggistico e storico del nostro Paese. Un intellettuale attento e impegnato, che si è speso sempre generosamente nel solco del cambiamento ecologista. I Verdi italiani lo ricordano e lo salutano con grande affetto per quello che ha fatto in difesa dell’ambiente e del patrimonio paesaggistico italiano.”

Tag
Back to top button
Close
Close