Chi è Greta Thunberg? La promotrice dello sciopero internazionale per il clima

Chi è Greta Thunberg? Biografia, wiki e curiosità dell’adolescente che ha ispirato il movimento studentesco contro l’inquinamento

ab_24291_20190301115800389.jpg

Greta Thunberg è la sedicenne svedese che ha creato il movimento studentesco contro l’inquinamento ed il riscaldamento globale divenendo un simbolo per tutti gli ambientalisti, una novità che coinvolge oggi sempre più giovani nelle manifestazioni del venerdì dette Venerdì per il Futuro in cui si assentano dalle lezioni per sensibilizzare i politici sul tema dell’inquinamento. Manifestazioni ormai periodiche a cui si sommano anche associazioni per la tutela ambientale e che coinvolgono gli studenti di tutto il mondo. Un movimento in crescita che è nato il 20 agosto 1018 quando Greta Thunberg decise di assentarsi volontariamente da scuola fino al 9 settembre, giorno in cui cadevano le elezioni politiche svedesi per sensibilizzare i politici e spronarli a soluzioni più incisive contro il riscaldamento globale ed in particolare per adottare soluzioni più incisive per diminuire le emissioni di C02, una provocazione nata dopo una delle estate più caldi che in Svezia ha provocato numerosi incendi e che in breve è divenuta il simbolo del movimento ambientalista studentesco. In quei giorni Greta Thunberg invece di recarsi a scuola si presentava davanti alla sede del Parlamento svedese di Stoccolma con il cartello che recitava il famoso motto “Skolstrejk for klimatet” tradotto in italiano “sciopero scolastico per il clima”, abitudine che non ha abbandonato dopo le elezioni ed il ritorno a scuola, ma ridotto ai soli venerdì.

Un successo  del tutto inaspettato per l’adolescente che ha superato i confini della Svezia per contagiare migliaia di suoi coetanei nel mondo, ad oggi sono circa trecento le manifestazioni contro il riscaldamento globale che si tengono ogni venerdì. Nel dicembre del 2018 inoltre partecipa alla Conferenza Internazionale sul Clima alle Nazioni Unite in Polonia, mentre a gennaio ha partecipato al World Economic Forum di Davos in Svizzera in cui non si è tirata indietro accusando i politici di non aver fatto nulla contro i cambiamenti climatici. È cosi che la piccola Greta è finita per divenire secondo il Time una delle 25 adolescenti più influenti del 2018 e nella Giornata Internazionale della Donna la ragazza più influente del 2019 in patria. Un impegno che ha avuto il suo massimo riconoscimento con la candidatura al premio Nobel per la pace voluto da tre parlamentari norvegesi  il cui portavoce Freddy Andre Oevstegaard ha dichiarato:<< Abbiamo nominato Greta perché la minaccia del clima potrebbe essere una delle cause più importanti di guerre e conflitti>>.

Biografia

Greta Thunberg nasce in Svezia a Stoccolma il 3 gennaio del 2003 figlia di artisti, Malena Ernman sua madre è una cantante lirica mentre il padre Svante Thunberg è un attore. La sua carriera di attivista ambientale inizia all’età di otto anni come racconta lei stessa durante la partecipazione al TEDxStockholm in cui rivela che è dall’età di 8 anni che ha iniziato a interrogarsi sul perché il tema del clima non rientrasse nell’agenda politica e costituisse un argomento marginale. Il 20 agosto inizia poi la sua famosa protesta dinanzi al Riksdag di Stoccolma dopo un’estate da record che ha distrutto migliaia di boschi e creato numerosi disagi. La sua richiesta di un intervento delle riduzioni di anidride carbonica è continuata anche dopo le elezioni, seppur ridotto ai soli venerdì ispirando il movimento studentesco internazionale Fridays for Future, in seguito partecipando a numerose manifestazioni ambientaliste, tra cui la partecipazione al COP24 delle Nazioni Unite, ha letteralmente conquistato le attenzioni mondiali su un tema delicato e tremendamente urgente.