Difesa della Natura, l’Eros abbraccia l’Ambiente

Difesa della Natura, l'Eros abbraccia l'Ambiente

L’industria del porno abbraccia la causa ambientalista e propone insolite soluzioni per l’ambiente. Svariate sono le campagne ambientaliste ideate e lanciate da produttori dell’eros, campagne che stanno ottenendo risultati veramente notevoli. Fuck for Forest si sta adoperando per preservare le foreste del Centro e Sudamerica. I suoi obiettivi sono la tutela delle biodiversità e la sensibilizzazione al problema della deforestazione. Tutti i suoi film sono ambientati e registrati, proprio, nella selvaggia e primordiale fostesta amazzonica.

Un paradiso terrestre dove Adamo ed Eva imparano a “conoscersi” in modo biblico. Ad oggi grazie ai video eros green sono stati raccolti 400mila dollari destinati alla riforestazione. La concorrente Pornhub, rivale per l’accaparramento dei clienti ma no nella causa ambientalista, ha deciso di piantare un albero ogni cento video cliccati sul suo portale, solo nel 2014 erano arrivati a 14.000 piante. La loro campagna si chiama Give America Wood e furbescamente gioca sul doppio significato di “wood”, ovvero legno ed erezione.

Per tutti, poi, c’è la guida al sesso di Greenpeace che suggerisce e consiglia giocchetti erotici a basso impatto ambientale. Infatti, si può fare del buon sesso al buio e risparmiare sulla luce o usando candele biologiche per riscaldare l’ambiente, stuzzicarsi con frutta di stagione a km 0, usare unguenti e lubrificanti naturali e biodegradabili.

Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.