Elezioni Austria in autunno, Kern: “Sì al voto anticipato”

In Austria tensioni all'interno della Grande Coalizione formata da ÖVP e SPÖ. La crisi di governo potrebbe portare ad elezioni anticipate in autunno

L’Austria anticipa le elezioni all’autunno 2017. A seguito del protrarsi di una situazione di instabilità all’interno della Grande Coalizione al governo formata dai socialdemocratici della SPÖ e dai popolari democristiani dell’ÖVP, nonché dei contrasti creatisi all’interno dell’ÖVP stesso, il leader del Partito del Popolo Reinhold Mitterlehner ha deciso di rassegnare le proprie dimissioni. L’annuncio, dato da Mitterlehner la scorsa settimana, ha aperto una vera e propria crisi di governo che favorirebbe il partito di estrema destra FPÖ di Heinz-Christian Strache.

Elezioni in Austria anticipate di un anno: si vota a ottobre?

Ieri il Ministro degli Esteri Sebastian Kurz è stato scelto come successore di Mitterlehner alla guida dell’ÖVP, secondo un disegno che mirerebbe a far riguadagnare terreno al partito per contrastare l’ascesa dell’FPÖ. “Non basta sostituire qualche testa, è la ÖVP che deve cambiare” ha dichiarato Kurz, precisando che “vogliamo puntare su forze collaudate, ma anche su quelle nuove”. Il neo segretario ha inoltre fatto richiesta di elezioni anticipate.

Di tutta risposta, il cancelliere austriaco e leader del Partito Socialdemocratico Christian Kern ha affermato che le elezioni politiche verranno probabilmente anticipate ad autunno. A trarre vantaggio da questa situazione potrebbe essere il partito di estrema destra e nazionalista di Strache, che continua a guadagnare consensi e ad ampliare il proprio elettorato.