Politica

Elezioni Regionali 2018, Lazio e Lombardia: data e candidati

Se sullo sfondo ci sono le Elezioni Politiche del 2018, lo sguardo degli italiani si concentra sulle due grandi regioni al voto per le Elezioni Regionali del 2018. Voto previsto per il 4 marzo ma, ormai, i candidati e le coalizioni sono delineate. Ad animare il dibattito politico è soprattutto la Lombardia dove le frasi del candidato del centrodestra, Attilio Fontana, suscitano un vero e proprio vespaio.

Proviamo per ad andare con ordine e proviamo ad analizzare, nel contesto, lo scenario che potrebbe delinearsi per le prossime elezioni regionali in Lazio e Lombardia. Si perché in realtà nel Lazio si va delineando una situazione parzialmente diversa con Nicola Zingaretti che incassa l’appoggio di Liberi e Uguali.

Elezioni Regionali Lazio 2018: i candidati

Il centrosinistra vita, unitario, su Zingaretti. Incassato il parere favorevole di Liberi e Uguali, il Presidente della Regione in carica può contare sull’appoggio del centrosinistra in vista delle prossime elezioni del 4 marzo prossimo. Per ora proprio Zingaretti pare essere l’unico candidato alla guida della Regione: il centrodestra, infatti, non ha ancora sciolto la riserva.

Elezioni Regionali Lombardia 2018: i candidati e gli schieramenti

In Lombardia, invece, dopo il forfait di Maroni, la linea del centrodestra converge convinta su Attilio Fontana, appoggiata da tutte le principali forze del centrodestra (ad eccezione di Grande Nord che candida alla guida della Regione Giulio Arrighini). Il centrosinistra arriva spaccato alle elezioni: il Partito Democratico lancia Giorgio Gori con l’appoggio del Partito Socialista, dei Verdi, di Area Civica e di Lombardia Progressista. Liberi e Uguali sosterrà invece Onorio Rosati. Dario Violi il candidato del Movimento 5 Stelle per le Elezioni Regionali del 4 marzo 2018.

Tag
Back to top button
Close
Close