Giorgio Morandi, Pittore della “Natura Morta”

Giorgio Morandi, Pittore della

Giorgio Morandi fu uno dei pittori italiani più riconosciuti a livello internazionale. Morandi, nato a Bologna il 20 luglio 1890, per questo oggi Google gli ha dedicato il suo Doodle, è considerato uno dei migliori incisori del secolo del Novecento. Morandi è morto all’età di 74 anni nella città dove è nato e ha trascorso la maggior parte della sua vita, la sua Bologna. Il Morandi pittore è diventato noto al pubblico internazionale grazie alle sue nature morte, realizzate olio su tela, dove la luce rappresenta il fondamento delle sue opere. Nonostante la semplicità dei contenuti, le sue opere sono ritenute meravigliose grazie all’eccellente qualità dei colori e pittorica. Nelle sue opere è alto l’utilizzo delle “bottiglie”. Nonostante Morandi usi pochi colori nei suoi quadri, essi sono resi poetici grazie al realismo degli oggetti rappresentati. Spesso usuali, come vasi, frutta, sempre poggiati su di un tavolo.

Morandi ha anche insegnato all’Accademia delle Belle Arti di Bologna negli anni Trenta, quando occupava la cattedra di incisione. Tra i suoi alunni anche Mario Bonazzi. A lui è stato dedicato anche un film, Modus Morandi di Filippo Porcelli.

Giorgio Morandi Natura Morta
Natura Morta

 

A Giorgio Morandi è stata anche dedicata una mostra al Metropolitan Art Museum di New York nel 2008, evento che ha favorito l’ascesa di Morandi nel mondo. Dal 1992 a Palazzo Accursio a Bologna esiste anche un museo dedicato al pittore bolognese, museo monografico dedicato a lui e le sue opere, realizzato grazie alla sorella Maria Teresa.