Infortunio De Sciglio: le Condizioni e i Tempi di Recupero

La Juventus perde contro il Barcellona e perde anche De Sciglio. Il giocatore ha subito un infortunio non grave di cui, però, non si conoscono i tempi di recupero. La Vecchia Signora ha fatto chiarezza con un comunicato sul proprio sito.

La Juventus esce con le ossa rotte, in tutti i sensi, dal Camp Nou perché oltre alla sconfitta rimediata per mano dei blaugrana è costretta a fare i conti anche con l’infortunio occorso a De Sciglio. Le sue condizioni pare siano sotto controllo ma i tempi di recupero sarebbero ancora ignoti poiché l’ex Milan dovrà effettuare altri esami strumentali.

L’infortunio di De Sciglio

L’indomani del match che ha riportato il Barcellona ha un livello incredibilmente alto e la Juventus con i piedi per terra cancellando il passaggio del turno della passata stagione, i bianconeri si ritrovano a far la conta di quanti uomini sono costretti alla tribuna a causa degli infortuni. L’ultimo a finire ai box è stato Mattia De Sciglio. Il terzino destro che la Vecchia Signora ha acquistato durante quest’estate stava disputando un buon match che l’aveva visto protagonista di cose molto buone a livello difensivo oltre che offensivo. La prestazione, dunque, non è durata 90′ poiché il giocatore al minuto 41′ si è accasciato a terra per un problema muscolare alla gamba destra. Questa mattina De Sciglio si è recato al JMedical e si è sottoposto agli esami strumentali che hanno chiarito quanto di lieve entità sia l’infortunio ma non hanno permesso di giungere al calcolo del tempo relativo al totale recupero fisico del giocatore che, quindi, dovrà effettuare ulteriori esami.

Infortunio De Sciglio: il comunicato della Juventus

Sul proprio sito ufficiale, peraltro, la Juventus ha fatto chiarezza in merito alla situazione e ha pubblicato il comunicato relativo alle condizioni del giocatore: “Nella giornata odierna il giocatore Mattia De Sciglio è stato sottoposto ad accertamenti strumentali presso il JMedical, che hanno escluso la presenza di lesioni di grave entità nell’area traumatizzata (il terzo distale della gamba destra). Tuttavia, in considerazione della brevità del tempo trascorso dall’infortunio, oltre al monitoraggio clinico quotidiano si renderanno necessari ulteriori controlli strumentali nei prossimi giorni.”