La Passione di Cristo 27 Marzo 2016 su Canale Cinque

La Passione di Cristo 27 Marzo 2016 su Canale Cinque

Oggi si festeggia la santa Pasqua, in questi giorni abbiamo onorato le gesta di Gesù prima e dopo la crocifissione con messe, via crucis ecc.Le celebrazioni cinematografiche su Cristo sono infinite, partiamo da “Jesus Christ superstars” fino ad arrivare a “La passione di Cristo” scritto e diretto dal buon Mel Gibson.

La pellicola è uscita mercoledi delle ceneri, nelle sale Usa il 25 febbraio 2004 con il divieto ai minori di 17 anni non accompagnati da un adulto, mentre in Italia è uscito il 7 aprile (Mercoledì Santo) senza censura tanto per cambiare.La vicenda si concentra sulle ultime ore di vita di Gesù Cristo, dall’arresto nell’Orto degli Ulivi, al processo presso il Sinedrio e Ponzio Pilato, fino alla massacrante flagellazione, morte, crocifissione e la tanto amata resurrezione.

Il film è davvero di forte impatto emotivo, è massacrante, gli ultimi atti di vita di Cristo sono non solo devastanti dal punto di vista mentale, ma anche fisico, la flagellazione è rappresentata in maniera realistica e violenta, il volto di Gesù trasmette sofferenza e dolore, il sangue della sua corona di spina gronda senza mai fermarsi anzi accelera provocando solo sconforto e pietà allo spettatore, coprendo il loro volto di tristezza e malinconia.

La trama segue il racconto dei vangeli creando una sinossi-armonizzazione di essi data la loro complementarità.Alcune scene sono tratte dai diari di Anna Katharina Emmerick, una mistica tedesca vissuta tra il 1774 ed il 1824. Per ricercare maggior realismo, il film è stato interamente girato in latino e in aramaico, le lingue del tempo, e sottotitolato nelle lingue moderne.La ricostruzione dei dialoghi in aramaico, lingua che nella versione parlata allora in Giudea,ovvero l’aramaico maccabaico.

Tante piccole perle, e tanto lavoro massacrante dietro la cinepresa, nel copione, ecc una pellicola che non può mancare nella lista dei film da vedere di qualsiasi amante del cinema, credente e non fidatevi, è girato in Italia, con prevalenza di attori italiani, stasera su Canale 5 non perdete lo spettacolo alle 21:10, non mancate.