Tecnologia

Le offerte in arrivo per il Black Friday 2020

Manca ancora un po’ al Black Friday, quest’anno il 27 novembre, ma per chi si è già segnato questa data sul calendario per i migliori acquisti online è già il momento di iniziare a informarsi. La data dell’evento cade il primo venerdì dopo il giorno del ringraziamento e quella che inizialmente era una moda per i soli appassionati di tecnologia, si è ormai diffusa ad interessare dai grandi nomi del commercio online fino ai piccoli commercianti, diventando dopo il periodo dello shopping natalizio, uno degli eventi più attesi  da consumatori e negozianti.

Come sempre bisognerà chiedersi, oltre ai soliti interrogativi di chi acquista: gli sconti migliori e come trovarli, come difendersi dai prezzi gonfiati, ma per quest’anno come cambierà il Black Friday 2020 durante il Covid-19? Su questo punto c’è sicuramente da aspettarsi che il 27 novembre sia comunque un giorno di opportunità per acquisti convenienti, ma forse non vedremo le solite file fuori dai negozi per i timori suscitati dalla pandemia e la maggior parte dell’evento si svolgerà online. Per sapere cosa aspettarci dall’evento di quest’anno ed eventuali differenze andiamo prima a vedere un po’ di dati per l’anno passato.

I dati dell’ultimo Black Friday

La tendenza più visibile che hanno osservato gli analisti è che il Black Friday del  2019 è stato più che un Black Friday in Italia, piuttosto un black week. La curva delle promozioni è passata da essere esponenziale a lineare estendendosi nell’arco dei sette giorni precedenti all’evento, e ciò si è manifestato per i settori più diversi: dall’arredamento con Mondo Convenienza tra i capofila del Black Friday 2020, sino all’abbigliamento per finire ai tipici gadget tecnologici come smartphone e TV (soprattutto la fascia alta – OLED e Full Led – di LG e Sony). Raccogliendo un po’ di numeri – ricavati dal suddetto Black Friday di Mondo Convenienza, ma non solo – ci si è accorti che già l’anno scorso “le intenzioni di acquisto” durante la “settimana nera” sono cresciute del 366% rispetto alla media. Per quanto riguarda invece i settori in cui si è acquistato di più, la tecnologia è stata ancora il settore favorito durante questo periodo. Per molti risparmiatori è infatti la migliore occasione per cercare i ribassi per i prodotti tecnologici più costosi. Un altro dato interessante, anche questo confermato negli anni precedenti, si collega un po’ allo status symbol che rappresenta l’evento. E cioè la maggioranza degli acquisti, anche online, sono fatti dagli uomini al 62,7% rispetto al 37,3% delle donne. Per quanto riguarda invece la distribuzione degli acquisti nel nostro paese, l’anno scorso la regione italiana in cui c’è stato il maggior numero di acquisti è stata ancora la Lombardia, seguita da Lazio Trentino-Alto Adige e via via tutte le altre.

Opportunità e offerte per il 2020

L’appuntamento di quest’anno come sempre è atteso da milioni di persone in tutto il mondo ed è anche il momento migliore per ottenere degli sconti che partono certamente dal 20% per arrivare in alcuni casi anche il 50%. La prima cosa da fare per evitare sorprese è di iniziare a seguire i propri prodotti già dal mese di ottobre, sia perché potrebbero già esserci delle offerte a tempo interessanti ma anche per farsi un’idea dell’oscillazione del prezzo nel tempo per capire se il prodotto da acquistare sarà realmente scontato. Un banco di prova su questo è stato il Prime Day, spostato da Amazon dalla fine dell’estate al 13 e 14 ottobre.

Dalle prime stime, in cima alla lista dei desideri per gli italiani ci sono come sempre i prodotti tecnologici come gli smartphone (che sembrano aver spiazzato definitivamente tablet e pc dalla lista) ed è attesa una grossa impennata della vendita di tecnologia indossabile come smartwatch, auricolari e cuffie bluetooth. 

In conclusione: un’evento al quale prepararsi per tempo

Per tenersi aggiornati e non perdere tempo quando il web sarà tempestato di richiami all’acquisto nei giorni più caldi dell’evento, è una buona idea informarsi già da adesso. L’ansia dell’acquisto a tempo e la fretta dell’ultimo minuto può finire per farci spendere più di quanto potremmo oppure mancare un prodotto migliore.

Tag
Back to top button
Close
Close