Lucca, Donna aggredita e data alle fiamme: Fermato un collega

Lucca, Donna Aggredita e Bruciata: è Gravissima
Domestic Violence

Una donna di 46 anni, operatrice sociosanitaria dell’Ospedale Cisanello di Pisa, è stata soccorsa oggi pomeriggio intorno alle 13.00 da alcuni operai nella zona dell’obitorio dell’ex ospedale Campo di Marte di Lucca. La donna, secondo una prima ricostruzione degli agenti, sarebbe stata aggredita da un suo collega. Non si esclude il fatto che la vittima e l’aggressore possano essersi dati appuntamento proprio in quel luogo. Stando alle prime indiscrezioni si sarebbero incontrati per chiarirsi su delle questioni private. Qualcosa nell’incontro è andato storto. A quel punto avrebbero iniziato a discutere in modo acceso e l’aggressore accecato dall’ira, avrebbe impugnato una tanica di benzina cospargendo la vittima con il liquido infiammabile per poi darle fuoco. La vittima ha cercato di fuggire e cercare riparo, ma l’aggressore l’ha raggiunta.

Le condizioni della donna al momento sono gravissime, riporta infatti ustioni per il 90% del corpo. Fondamentale è stato l’intervento degli operai che lavoravano nella zona, allarmati dalle urla hanno cercato di spegnere il fuoco chiamando poi i soccorsi. Il presunto aggressore è stato identificato dalla polizia e tenuto in stato di fermo. Si sente parlare ogni giorno di casi di femminicidio, dove donne vengono martirizzate e uccise dalla gelosia  e dalla follia di partners o ex. Il bilancio delle vittime di femminicidio in Italia solo nel  2016 è un bollettino di guerra, Da gennaio 2015, secondo i dati di Telefono Rosa, almeno 8.856 donne sono state vittime di violenza e 1.260 di stalking. Tuttavia il 90% delle donne non denuncia, c’è paura. Ma l’amore non è gelosia, l’amore non è mai violenza, l’amore è rispetto.