Matteo Renzi contro L’UE: “L’Italia non è il malato d’Europa”

Matteo Renzi non ci sta alle accuse di Jyrki Katainen. Secondo il vice presidente della Commissione Ue per l’Italia non c’è più spazio per una maggiore flessibilità del deficit perché metterebbe il paese in una posizione di debolezza di fronte ai mercati e questo metterebbe a forte rischio la stabilità.

Parole forti da parte di Katainen che hanno acceso ancora una volta la polemica Roma-Bruxelles “Vogliamo ricordare al commissario Katainen che il nostro paese rispetta tutti i parametri europei” ha commentato Renzi.

Il presidente del consiglio ha poi aggiunto “Per quanto ci riguarda, sulla flessibilità non chiediamo niente di più di ciò che è previsto dalle leggi europee. Stiamo lavorando nella direzione giusta e poniamo domande serie sul futuro dell’Europa. Cosa che alla Commissione europea dovrebbe stare a cuore. Sembra che qualcuno si dimentichi cosa ha provocato andare avanti sulla strada della sola austerità“,

Leggi anche