Michele Nargi, lo Chef di Avellino conquista l’Inghilterra

Michele Nargi, lo Chef di Avellino conquista l'Inghilterra

La cucina, si sa, è un po’ come l’arte. Preparare un piatto da servire al tavolo per uno chef è un po’ come dipingere un quadro per un pittore, laddove il gusto lascia spazio all’immaginazione. Lo sa bene Michele Nargi, chef diventato famoso oltremanica originario di Castelvetere sul Calore in provincia di Avellino. Michele è uno dei pionieri all’estero della cucina Made in Italy, ma soprattutto del Made in Irpinia.

Zucca, Yauatcha, St. John, The GreenHouse e Assunta Madre, l’elenco delle cucine al top nella capitale inglese secondo Michele. Inghilterra ma non solo, visto che Michele elenca i migliori ristoranti anche nel resto del mondo: dal Sukibayashi Jiro in Giappone al French Laundry in California, fino al Martin Berasategui in Spagna, e non poteva mancare l’Italia, dalla Madonnina del Pescatore di Senigallia all’Osteria Francescana di Modena. Adesso Michele è Capo Chef del prestigioso Shoreditch House di Londra, ed è stato scelto dalla rinomata rivista Good Things, specializzata in cucina, per essere il Guest Editor delle edizioni di luglio ed agosto 2015, incentrate sulla cucina estiva, dopo aver lavorato anche per lo Zafferano sempre a Londra.

Cucina estiva, appunto. Michele ne parla come della sua preferita, vista la stagione calda e la felicità delle persone nella vita quotidiana, che si riversa nel gustare le pietanze. Lo chef avellinese racconta della sua passione per il gelato, “da vero italiano” dice, della preparazione dei dessert, ma anche delle sue esperienze professionali.

Michele è un raro esempio di come l’Irpinia riesca ad essere apprezzata all’estero, e se qualche lettore avellinese stia pensando di fare un viaggio a Londra, beh, un giro alla Shoreditch House è d’obbligo.

MICHELE NARGI, GUEST EDITOR SULLA RIVISTA DI CUCINA GOOD THINGS

Good Thing Michele Nargi Good Things Luglio AGosto 2015 Good Things Rivista Michele Nargi Andy Newham Michele Nargi su Good Thingsd