Belotti al Milan, c’è il sì del giocatore: si tratta con il Torino

Video Gol Crotone-Torino 0-2 Highlights, Sintesi e Tabellino

Il Milan fa sul serio per Andrea Belotti: oggi è arrivato il “si” del giocatore. Ora bisogna convincere Cairo a vendere il bomber italiano. Il presidente del toro chiede 85 milioni più due contropartite. Il Milan è fermo a 45 milioni più Paletta e Niang.

Il Milan vuole concludere anche l’ultimo colpo di una campagna acquisti da dieci e lode. Secondo Sky Sport, in queste ore Fassone ha ottenuto il “sì” di Andrea Belotti. Lo scoglio alla chiusura della trattiva è il presidente del Torino: Urbano Cairo farà di tutto per non vendere il suo gioiello più lucente. Al momento i due club viaggiano su lunghezze d’onda molto diverse: gap di 40/45 milioni tra domanda e offerta.

Belotti dice “sì”: Cairo continua a tirare sul prezzo 

La richiesta di 85 milioni per il cartellino del Gallo blocca il Milan. Fassone spera di arrivare ad un accordo sui 50 milioni cash inserendo Paletta e Niang come contropartite. I due giocatori piacciono a Mihajlović ma Cairo fa sapere che non ci saranno sconti. Il presidente dei granata spera fino all’ultimo di poter trattenere il sul numero 9 e renderlo capitano e bandiera del Torino del futuro.

Voti Pescara-Milan 1-1, Fantacalcio Gazzetta dello Sport

La trattativa non si presenta affatto semplice: il Milan ha già spesso tanto in questo calciomercato e 85 milioni sono decisamente troppi. Per questo motivo Fassone continua a tenere aperta la porta a Kalinic e Aubameyang. Tra i due sembra più percorribile la strada per il croato: l’attaccante del Borussia costerebbe non meno di 70 milioni.