Mazzarri o Sousa nuovo allenatore del Milan? Gattuso ipotesi alternativa

Sousa, Mazzarri o Gattuso: chi sarà il nuovo allenatore del Milan? In caso di sconfitta contro il Chievo, l'esonero di Montella potrebbe diventare realtà.

Paulo Sousa, Walter Mazzarri o Gennaro Gattuso? Uno dei tre potrebbe diventare a breve il nuovo allenatore del Milan. La gara di mercoledì sera contro il Chievo sarà il match della verità per Vincenzo Montella: solo una vittoria potrebbe salvare l’attuale tecnico rossonero da un esonero che è nell’aria già da qualche settimana.

Sousa si libera da Fox Sport: sarà lui il nuovo allenatore del Milan?

Nella serata di ieri è trapelata la notizia che Paulo Sousa si è liberato dai suoi impegni con l’emittente televisivo Fox Sport. Questo ha fatto crescere vertiginosamente le quote che vogliono l’ex tecnico della Fiorentina come nuovo allenatore del Milan. Ciò che non convince sul tecnico portoghese è la sua idea di calcio: la stagione con la Fiorentina ha dimostrato un certo deficit di Sousa nel gestire il reparto difensivo, reparto che al Milan urge sistemare.

Lugano-Milan Streaming Facebook

Se salta Sousa arriva Mazzarri. Possibile anche l’impiego di Gattuso fino a giugno

Un’altra ipotesi per sostituirei Montella è rappresentata da Walter Mazzarri. L’ex tecnico di Napoli ed Inter, è un estimatore della difesa a tre e potrebbe essere la figura più indicata per ottenere il massimo da giocatori come Bonucci, fin ora solo una controfigura del leader visto in bianconero. Oltre al tecnico toscano c’è anche un’altra ipotesi: la dirigenza rossonera sogna il ritorno di Carlo Ancelotti alla guida del Milan: il tecnico di Reggiolo però è intransigente sul prendersi un periodo di pausa fino a giugno.

Ecco allora che entra in scena Gennaro Gattuso. Il campione del mondo con l’Italia del 2006, attualmente alla guida della primavera del Milan, potrebbe prendere in mano la prima squadra fino a giugno. A campionato concluso la coppia Fassone-Mirabelli potrebbe tornare a bussare alla porta di Ancelotti per sperare di convincere l’ex tecnico del Bayern Monaco a riprendere le redini dei rossoneri.