MotoGp 2016: Nuovo Regolamento

MotoGp, Rossi-Lorenzo: pace armata a presentazione nuova Yamaha M1

Stilato il nuovo regolamento MotoGp 2016. A differenza dello scorso anno, quando il finale di campionato si incendiò a causa di alcune diatribe tra Valentino Rossi e Marc Marquez, concluso poi con la vittoria immeritata di Lorenzo al mondiale, ecco la necessità di modificare le vecchie regole e saggiarne di nuove. Andiamo a vedere nel dettaglio cosa è cambiato rispetto ad un passato non troppo lontano.

Le novità sostanziali sono: l’esclusione della Dorna, la quale durante lo scorso anno era stata accusata di avere interessi commerciali nell’aggiudicazione del titolo a Jorge Lorenzo, il quale alla fine riuscì a strappare il titolo a Valentino Rossi, se pur in modo tutt’altro che regolare. Da adesso in poi la direzione gara si occuperà solo di garantire il regolare svolgimento delle gare, di tutti i Gp che si susseguiranno da qui ai prossimi mesi, anni se tutto dovesse andare bene durante il Motomondiale 2016.

Cambiano anche le regole per tutti i piloti, ovvero ecco introdotti nuovi obblighi. Tutti, dal primo all’ultimo potranno ricevere sanzioni sportive pecuniarie nel caso in cui non dovessero partecipare alle conferenze e agli eventi promozionali previsti dal campionato. Ricordiamo che da adesso il direttore tecnico del campionato può eseguire ispezioni sulla nuova elettronica e sulla pressione delle gomme prima, durante e al termine di ogni gara.

LEGGI ANCHE: