Televisione

Movimento Arturo: cos’è il finto partito di Gazebo?

Le cose più belle (e anche le più divertenti) avvengono sempre per caso, succede che durante la trasmissione Gazebo, in onda nel preserale di Rai3, il fumettista Marco Dambrosio detto Makkox realizza uno dei suoi tutoriale per individuare un nome al nuovo partito degli scissionisti del PD e ironicamente invita loro ad usare il nome di ARTURO.

Come si sa alla fine gli scissionisti hanno scelto il nome di Articolo 1 – Movimento Democratici e Progressisti e per ironizzare sul nuovo soggetto politico la banda capitanata da Diego Bianchi, in arte Zoro, ha deciso di “fondare” il Movimento ARTURO aprendo un account su Twitter con l’obiettivo di superare i follower del neonato movimento.

Succede poi che non solo nel giro di poche ore il Movimento ARTURO supera i follower di Articolo 1, ma addirittura cominciano a nascere i primi circoli di questo movimento; infatti cominciano a fioccare numerosi account con il nome Movimento ARTURO affiancato da nomi di paesi, città, regioni, stati esteri, categorie sociali, di genere, istituzionali, politiche, e addirittura esistono delle alterazioni con richiami a classiche nomenclature dei partiti. Inoltre sono nate le pagine su Facebook e su Google Maps ha cominciato a iperversare la registrazioni delle sedi sulle cartine geografiche tanto da arrivare nel giro di pochi giorni a riempire l’intera cartina globale.

La banda di Gazebo ha subito colto la palla al balzo tanto da decidere di indirre le primarie il 29 aprile, non a caso il giorno prima di quelle del PD, si sono candidati a guidare il movimento: l’autore Andrea Salerno, il fumettista Makkox e il conduttore Zoro. Un’iniziativa del genere comunque era già successa tra il 2015 e il 2016, quando ironicamente i fans di Gazebo hanno aperto la pagina Diego Bianchi sindaco di Roma creando degli slogan ironici diventati poi virali.

Il fenomeno ARTURO però ha trovato addirittura spazio all’interno della trasmissione per l’aggiornamento della situazione dei vari “circoli ARTURO”, inoltre c’è da dire che incredibilmente l’account del “Movimento” si è posizionato al quarto posto superando tutti i piccoli e medi partiti, rimanendo dietro solamente a Forza Italia, PD e M5S.

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Tommaso Tiepolo

Laureato al DAMS ed ora iscritto al corso magistrale di "Culture, Formazione e Società globale", presso l'Università degli studi di Padova, da tempo scrive di Tv, cinema, attualità e curiosità per diversi siti.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close