Nemicamatissima, Lorella Cuccarini risponde alle accuse di Heather Parisi (Video)

Heather Parisi e Lorella Cuccarini, nuovo singolo

Spenti i riflettori delle due serate-evento targate Rai 1, su Nemicamatissima si sono accese le polemiche.  Ad alimentarle una lunga lettera che Heather Parisi ha scritto tra le pagine del suo blog, in cui accusava la produzione di aver accontentato solo le richieste della sua collega ed, in qualche modo, di essere stata ingannata ed “usata” dagli autori.

Parole forti che nascondono l’amarezza della showgirl, assente dalle scene dello spettacolo italiano da qualche anno.

Un ritorno che credeva e voleva diverso: “Non voglio dire se Nemicamatissima è stato un show bello o no, lascio che sia il telespettatore a giudicare; certamente è stato uno spettacolo completamente diverso da quello che mi era stato prospettato e che avevo accettato con entusiasmo; uno spettacolo durante il quale non mi è stata data la possibilità di esprimermi come avevo chiesto”.

Non si è fatta attendere la replica di Lorella Cuccarini, accusata di aver preso le redini dello show e di aver fatto sentire la collega un’ospite della sua trasmissione, che intervistata da Fabio Fazio durante Che fuori tempo che fa, ha replicato: “Io posso dirti, anche se forse bisognerebbe parlare con lei, che noi abbiamo finito la seconda serata in un abbraccio, ci siamo abbracciate a terra, tolte i microfoni e siamo scoppiate in lacrime, perché era stata un’avventura faticosa ma anche bellissima. E mi ha detto delle cose molto molto belle. Diciamo che io vorrei rimanere a quello. Voglio pensare che Heather, l’autentica, sia quella lì”.

LE DICHIARAZIONI DI LORELLA CUCCARINI video

Parole piene di “sugar sugar” quelle della Cuccarini, che ha deciso di non alimentare le polemiche con un secco e pacato “volemose bene“. Se sarà finita o meno così, lo scopriremo solo vivendo.

Nemicamatissima, Heather Parisi contro Lorella Cuccarini: la lettera di sfogo

Condividi
Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.