Cinema

Paolo Conte alla Festa del Cinema di Roma: “Grazie ai film imparo a raccontare”

Grande protagonista della giornata, Paolo Conte ha incontrato il pubblico alla Festa del Cinema.

Accolto da grandi applausi, Paolo Conte ha incontrato il pubblico nella sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica. L’artista ha parlato di sé e della sua musica e soprattutto della massiccia presenza di suoi brani nel mondo del cinema.

Proprio riguardo al cinema il cantautore ha dichiarato “Ho sempre pensato che la tecnica di costruzione di una canzone e quella di un film si somigliano molto. Si tratta in entrambi i casi del decidere il tempo della durata. Dal cinema ho imparato ad essere molto conciso nel raccontare.”

Numerosissimi sono i film in cui sono state inserite canzoni e brani scritti da Paolo Conte, italiani e non solo. Tra le più famose “It’s Wonderful” e la bellissima “Insieme a te non ci sto più” conosciuta nella versione cantata da Caterina Caselli.

Per Paolo Conte la musica ha un ruolo fondamentale nel film, ma non sempre. “Ci sono registi molto attenti alla musica – dice – e sono quei registi che danno al musicista libertà e spazio nel quale muoversi, come i paesaggi, i tempi lunghi. Dall’altro lato invece io sottrarrei il commento musicale  che accompagna i dialoghi. I dialoghi sono importanti, sono la colonna portante di un film e la musica deve essere molto discreta o addirittura assente.”

Infine Paolo Conte ha raccontato il suo amore per il cinema per mezzo di alcuni titoli dei suoi film del cuore. Tra questi “Pane, amore e fantasia”, “Il bacio dell’assassino” e “Amarcord”, tutti in un modo o nell’altro impreziositi da musica bellissima e temi memorabili.

LEGGI ANCHE:

Tag
Back to top button
Close
Close