Pensioni, News di oggi (3 febbraio 2017): Ape e ultime dichiarazioni di Poletti

Tutte le ultime notizie in tema di Pensioni e Riforma. Oggi le ultime dichiarazioni del Ministro Poletti

APE, Novità: pensione anticipata per lavori usuranti

In merito alla Riforma delle Pensioni, tutto rimane confermato. Lo ha affermato il Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, in commisione lavoro del Senato ieri. Il sistema previdenziale dell’Italia, assicura il ministro, è in equilibrio e tutto verrà fatto secondo i tempi prestabiliti. Vediamo insieme la situazione ad oggi, 3 febbraio 2017.

In risposta alle recenti affermazioni di Tito Boeri, e sulla preoccupazione generale di un probabile slittamento in avanti dei tempi di attuazione, Poletti ci tiene a rassicurare gli italiani: tutto verrà fatto secondo i termini stabiliti. Qual è dunque la situazione odierna della Riforma delle pensioni? L’approvazione della Legge di bilancio, lascia aperte molte questioni riguardo all’Ape, che dovranno essere risolte con i decreti e dalle istruzioni attuative di Inps e Ministero del Lavoro, ma proprio su questa questione, i tempi appaiono molto ristretti. L’attuazione dell’Ape, infatti, dovrebbe prendere il via dal 1 maggio 2017, tempi molto stretti dunque, che destano preoccupazione.

All’Ape agevolato, ricordiamo, potranno aspirare quattro categorie di lavoratori, ossia i disoccupati, gli invalidi, chi assiste un parente disabile e gli addetti a mansioni pericolose o difficili. Queste categorie dovranno aver compiuto 63 anni e possedere almeno 30 anni di contributi (36 per gli addetti a mansioni pericolose). Sull’attuazione dell’Ape interviene dunque Poletti, che rassicura sull’attuazione nei tempi previsti e sull’inizio della così detta ‘fase due’ di confronto con i sindacati. L’attenzione sarà puntata soprattutto sulla situazione dei giovani con carriere discontinue e reddito basso.