Raffaele Sollecito a Otto e Mezzo (La7): “Rudy Guede è il colpevole”

Ospite della trasmissione televisiva “Otto e mezzo”, in programma su La7, è intervenuto Raffaele Sollecito, per anni accusato di aver assassinato Meredith Kercer, giovane ragazza trovata morta nella sua casa di Perugia.

Il ragazzo pugliese è stato scagionato dalla sentenza emessa dalla Cassazione in terzo grado, che ha ritenuto colpevole soltanto Rudy Guede, smentendo parzialmente le prime due sentenze. Queste le parole rilasciate dall'”ex assassino”: “Io sono sicuro che Rudy Guede è l’unico colpevole, perchè tutte le tracce trovate vicino al corpo della vittima e all’interno della casa combaciano con il suo Dna. La Cassazione ha provato a fare chiarezza, dicendo che c’è stata troppa fretta nelle indagini, troppa fretta nel voler dare un nome al colpevole, basandosi su prove inconsistenti o, meglio, inesistenti”.

Non è stato facile eliminare l’etichetta di “Mostro di Perugia” per Sollecito, accusato per ben 8 anni di aver commesso l’omicidio: “Hanno violentato la mia vita privata, la mia esistenza, perchè le persone che non hanno seguito bene la storia si sono fidate ciecamente della stampa. La mia paura – aggiunge – è che tutto quello che è successo a me, possa succedere in futuro anche a qualcun altro, e vi assicuro che non è facilmente superabile. Io ho scritto un libro per provare a dare voce alle emozioni provate in questi 8 anni, durante i quali non ho avuto possibilità di parlare concretamente”.