Salvini querela Pelù: “Io Nazista? Tu poveretto”

Politica, Salvini contro l’Unione Europea: “Peggio di Mussolini”

Scoppia la bagarre tra Piero Pelù e Matteo Salvini. Dal palco di Polignano, prima di un suo concerto il cantante, molto impegnato socialmente ha lanciato un monito sulla necessità da parte del mondo politico di affrontare temi delicati come “i diritti umani, del lavoro e dell’immigrazione alla faccia dei neonazisti come Salvini”.

Pronta la replica di Salvini su facebook e twitter dove è sempre molto attivo. Il leader della Lega Nord non le ha mandate a dire al cantante annunciando querele in arrivo: “Il signor Piero Pelù, cantante, prima di un suo concerto a Polignano ha parlato di diritti umani, lavoro e immigrazione ‘ALLA FACCIA DEI NEONAZISTI COME SALVINI’. Il signor Piero Pelù è un poveretto in cerca di pubblicità. Il signor Piero Pelù di sicuro ha trovato una bella QUERELA. Canta che ti passa, fenomeno”.

Piero Pelù, si trovava a Polignano (Bari) per lo spettacolo Meraviglioso Modugno, in onore di Domenico Modugno e intervistato da l’ANSA ha toccato vari aspetti sottolineando la necessità di affrontare con più rispetto temi come quelli “dei diritti umani, del lavoro e dell’immigrazione, alla faccia dei neonazisti come Salvini”. La vicenda dunque finirà davanti ai legali con buona pace della diplomazia dialettica.

Laureanda in Letterature Moderne Comparate per il Corso di Laurea in Filologia Moderna, ho diversi anni di esperienza presso testate giornalistiche online, blog culturali e magazine. Mi occupo di serie tv, cinema, letteratura e credo che la cultura l'unica strada che ci può rendere migliori. Ho scelto la scrittura come forma d'arte per cambiare il mondo