Attualità

Sciopero Aerei 26 luglio 2019 di Easyjet e Alitalia: Orari e Motivi

Mercoledì 24 e venerdì 26 luglio 2019 il trasporto aereo sarà colpito da uno sciopero generale per la vertenza Alitalia.

Mercoledì 24 luglio è previsto uno sciopero generale dei trasporti che avrà un’appendice nella mobilitazione dei lavoratori del settore aereo venerdì 26 luglio. Le motivazioni dello sciopero degli aerei di venerdì sono legate alla vertenza Alitalia per cui, a dire dei sindacati che hanno indetto lo sciopero, il Governo non si starebbe impegnando abbastanza. Nello sciopero saranno coinvolte Easyjet, Alitalia e tutte le princiapli compagnie operanti nei nostri aeroporti, gli unici lavoratori del settore a non incrociare le braccia saranno i controllori di volo Enav.

Sciopero aerei del 26 luglio 2019

Sarà quindi un venerdì di passione quello che ci aspetta: infatti, questo sciopero capita in un periodo estremamente critico dal punto di vista dei trasporti e, molto probabilmente, rovinerà le vacanze a qualcuno. I disagi dovrebbero essere mitigati dal fatto che la mobilitazione, eccezion fatta per i lavoratori di Alitalia che incroceranno le braccia per 24 ore, durerà solamente 4 ore e che, pertanto, molti passeggeri potrebbero andare incontro solo a ritardi dei propri voli e non a fastidiose cancellazioni che manderebbero all’aria i programmi delle vacanze estive.

Sciopero Alitalia, oggi Voli Cancellati e Caos negli Aeroporti

I motivi dello sciopero

Come detto, all’origine di questa mobilitazione c’è la vertenza Alitalia che ciclicamente si ripropone da oramai più di un decennio. Il Governo è alla ricerca di nuovi soci per Alitalia che possano affiancare i soggetti pubblici coinvolti nell’ennesimo tentativo di rilancio della nostra compagnia di bandiera. In questi giorni è il nome di Atlatia a essere sempre più affiancato a quello di Alitalia ma le certezze ancora latitano e i lavoratori temono per il loro futuro. Il ministeri dei Trasporti ha convocato un tavolo per domani con i sindacati per provare a evitare lo sciopero e rassicurare i lavoratori di Alitalia ma difficilmente questo incontro spariglierà le carte in tavola.

La protesta del Codacons

Non poche sono le polemiche che stanno accompagnando questo sciopero: infatti, il Codacons è sul piede di guerra contro i sindacati e ha annunciato denunce. L’associazione a tutela dei consumatori ritiene intollerabile indire una mobilitazione così importante in un periodo dell’anno critico dal punto di vista dei trasporti e trova ingiusto far pagare ai cittadini le seppur giuste motivazioni dei lavoratori. Staremo a vedere come si svolgerà questo sciopero e quali saranno le conseguenze sui trasporti e sulle vacanze degli italiani.

Emanuele Terracciano

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close