Cronaca

Studentessa si suicida all’Università Federico II di Napoli

Si chiama Giada la studentessa di 26 anni che meno di un’ora fa si è tolta la vita nella sede universitaria di Monte Sant’Angelo a Napoli, sotto gli occhi di parenti ed amici che erano con lei per festeggiare la tanto agognata della laurea.

La ragazza di Isernia, iscritta alla facoltà di Biologia, si è lanciata dal tetto dell’edificio al terzo piano. Al momento non è stato accertato il motivo del gesto. Sull’episodio indaga la polizia che è subito arrivata presso il polo universitario di Fuorigrotta per iniziare i primi rilievi. Nelle immediate vicinanze del luogo della tragedia si è subito formato un piccolo drappello di curiosi.

Sul luogo della tragedia è giunto anche il rettore dell’università «Federico II» di Napoli, Gaetano Manfredi. A quanto si apprende nell’ateneo erano presenti anche alcuni familiari della vittima. Una tragedia che ha turbato il clima di festa per numerosi studenti universitari per i quali oggi era fissata la discussione della tesi di laurea.

«Alla luce di quanto avvenuto a Montesantagelo – scrive in un post su Facebook Confederazione Degli Studenti Napoli –, dove una nostra collega si è tolta la vita, crediamo sia giusto rinviare le elezioni studentesche. Ora è solo il momento del raccoglimento per tutta la nostra comunità. Ci uniamo al dolore della famiglia e degli amici».

Tag

Antonio Caporaso

Antonio Caporaso è nato a Salerno, vive a Portici. Laureato in Giurisprudenza, è fotoreporter dal 1990. Insieme con Jacopo Naddeo, dal 2016 ha costituito un laboratorio per le arti fotografiche in Pellezzano (Sa). Ha partecipato a numerose mostre e concorsi fotografici. Scrive libri e collabora con alcune riviste e case editrici nazionali.
Back to top button
Close
Close