Politica

Taglio dei vitalizi: protesta degli ex parlamentari

 

Giornata convulsa alla Camera dei Deputati dove il taglio dei vitalizi non è andato a genio proprio a tutti. Il provvedimento, fortemente voluto dal M5S e dal Presidente della Camera Roberto Fico, ha scatenato un mare di polemiche, soprattutto da parte degli ex parlamentari che vedrebbero i vitalizi sensibilmente ridotti. Intanto, il provvedimento elaborato alla Camera non incontra neanche i favori del Senato.

Il risparmio stimato si aggira sui 200 milioni di euro a legislatura, 40 milioni l’anno. Questi i primi dati diffusi da Montecitorio. Ma toccherà capire se e quando il provvedimento per il taglio dei vitalizi sarà approvato. Il cammino sembra tutt’altro che semplice: monta la polemica con gli ex deputati sul piede di guerra. L’obiettivo della Camera è quello di procedere al ricalcolo dei vitalizi con il sistema contributivo: un bel colpo per i diritti acquisiti, insomma.

La delibera andrà al voto tra il 9 e il 13 luglio, il tempo necessario per consentire comunque agli oppositori di montare il caso. Le opposizioni appoggiano la Presidenza (seppur con qualche remora legata soprattutto alla tenuta del provvedimento che dovrà, con ogni probabilità, reggere l’urto dei ricorsi). Si perché i ricorsi ci saranno e arriveranno soprattutto dagli ex parlamentari.

Secondo quanto riferito da Repubblica.it, inoltre, l’Associazione degli ex parlamentari avrebbe addirittura inviato ai membri dell’Ufficio di Presidenza della Camera una diffida extragiudiziale contro l’approvazione della delibera che determinerà il taglio dei vitalizi, minacciando azioni civili e amministrative per il ristoro del danno.

Proteste contro il taglio dei vitalizi: la replica di Di Maio

Arriva subito la replica del vicepremier Luigi Di Maio contro le proteste per il taglio dei vitalizi: “A queste minacce siamo abituati dagli ultimi sei anni – ha dichiarato il ministro del Lavoro – quelli sono privilegi rubati non diritti acquisiti e la smettano con le minacce, è uno schiaffo alla miseria fare ricorsi e protestare perchè ti tolgo un vitalizio di 6-7000 euro quando sei stato tre giorni in Parlamento”.

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close