Tassa sui condizionatori: Stangata da 200 euro sull’aria condizionata

Arriva la tassa sull’aria condizionata. Ad annunciarlo sono Federconsumatori e Adusbef secondo cui ogni famiglia arriverà a pagare anche 200 euro per questa ulteriore imposta introdotta per conformarsi ad un’apposita direttiva europea sulle emissioni di anidride carbonica.

Avete condizionatori in casa? Ora dovrete pagare. E’ questo quello che hanno fatto notare le due associazioni Federconsumatori e Adusbef che gridano allo scandalo dichiarando in una nota: «Sono arrivati a tassare anche l’aria».

I proprietari dei condizionatori saranno obbligati a possedere un libretto di impianto oltre a far controllare i propri apparecchi ogni 4 anni. E se non ci si conforma alla direttiva? Arrivano multe salate che possono andare dai 500 ai 3.000 euro.

L’allarmismo delle migliaia di famiglie in possesso di condizionatori e che sono riusciti a sopravvivere all’afa di questo periodo grazie all’aria condizionata è stata pero’ frenata dal Ministro dello sviluppo economico. In un’apposita nota si legge infatti che l’obbligo di possedere il libretto per il condizionatore, in vigore dal 2014 con il governo Letta, è valido solo per gli impianti con potenza maggiore o uguale a 12 kw.

Leggi anche: