Tecnologia NFC: Swatch lancia Bellamy

Tecnologia NFC: Swatch lancia Bellamy

Svizzero? Si, Swatch! Nell’eterna sfida tutti-contro-Apple si è concluso, per il momento, un nuovo round, riguardante la tecnologia NFC. Avete mai pensato di effettuare pagamenti semplicemente utilizzando il vostro orologio? Bene! Nel poco esplorato mondo delle transazioni online user-friendly, fa il suo ingresso dalla porta principale il colosso svizzero, leader mondiale del cinturino di gomma. L’azienda ha annunciato la disponibilità immediata, per il momento solo in Cina, del Bellamy Watch. Prendi l’Union Pay, aggiungi un pizzico di Bank of Communications di Shangai et voilà, il gioco è fatto. E’ giunta l’ora di gestire le nostre transazioni di polso! L’orologio è dotato di un chip NFC, che rappresenta, ai giorni d’oggi, uno dei pochi porti sicuri nel mare del “pago senza tirar fuori un soldo”. Un grande passo avanti, dunque, in un cammino iniziato già nel mondo smartphone, non da tantissimo tempo.

NFC: di cosa si tratta

NFC, acronimo di Near Field Communication (letteralmente comunicazione in prossimità), è una tecnologia che permette, tramite l’utilizzo di una connettività wireless a corto raggio, la comunicazione di due diversi dispositivi. Il vantaggio principale dell’NFC, sfruttato a pieno nel concepire il Bellamy Watch, è di poter effettuare pagamenti praticamente ovunque, dimenticandosi come per magia dell’utilità del portafoglio. Attualmente gli Stati Uniti, il Canada e la Gran Bretagna permettono già questo tipo di transazione, pertanto, in questi Stati, basterà avvicinare il chip NFC, presente all’interno del nostro dispositivo, ad un lettore ad hoc, per effettuare un trasferimento di denaro real-time dal conto collegato.

Per ora questo tipo di acquisto/pagamento è vincolato all’utilizzo dell’app Google Wallet, ma visto l’avvento del Bellamy Watch, ben presto questa funzionalità verrà inclusa nel sistema operativo installato nel dispositivo (come già avviene per Android 6.0 Marshmallow).

Pago con il polso: ma quanto mi costa?

Ed ecco che il discorso diventa interessante. Al momento, in Cina il Bellamy Watch è in vendita a 600 yuan, più o meno 83 euro. Un prezzo lontano anni luce dai listini della “mela con morso” e quindi assoluto punto di forza, visti i costi della tecnologia attuale. L’arrivo del Bellamy Watch in Europa è previsto nel 2016. Ovviamente verrà data la precedenza al popolo svizzero, che annovera tra le sue fila l’inventore dello stesso. Tale dispositivo ha tutte le carte in regola per diventare una condicio sine qua non nella puntualità dei pagamenti, il gioco di parole non è affatto casuale. Bellamy Watch, non chiamatelo semplicemente SmartWatch!

34 anni, avellinese, iscritto all'Albo Nazionale dei Giornalisti Pubblicisti dall'ormai lontano 2000. Appassionato di sport, tecnologia e web, è attualmente Search Marketing Specialist nell'agenzia pubblicitaria statunitense J. Walter Thompson.