Traffico di Migranti, Arrestati 3 nigeriani ad Agrigento

Tre nigeriani sono stati arrestati per associazione a delinquere finalizzata al commercio degli esseri umani oltre che violenza sessuale e omicidio. Secondo gli investigatori ci sarebbero anche delle aggravanti come la crudeltà e la disponibilità delle armi.

La Polizia ad Agrigento ha bloccato tre nigeriani che sono accusati di sequestro di persona, violenza sessuale, associazione a delinquere con scopo di trafficare gli esseri umani e omicidio. I tre erano arrivati a Lampedusa il mese scorso, più precisamente il 16 aprile e ora si trovano in arresto.

L’emergenza migranti, mai come in questo periodo, è protagonista dei fatti che avvengono nel nostro paese e pare fuori controllo tant’è che nemmeno le istituzioni sembra riescano a fare qualcosa. In queste ore sono stati fermati due libici a Catania con l’imputazione di associazione a delinquere e, inoltre, uno dei due è incolpato anche di concorso in omicidio. Oltre ai due scafisti provenienti dalla Libia, sono stati arrestati anche tre nigeriani che, più o meno, hanno gli stessi capi d’accusa.

I tre africani sarebbero sospettati di associazione a delinquere con il fine di commerciare gli essere umani, sequestro di persone per estorsione, violenza in ambito sessuale e omicidio. Questo è stato un provvedimento emanato dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo che è stato prontamente eseguito dalla Squadra Mobile di Agrigento. Oltre ai capi d’imputazione precedentemente detti sarebbero spuntate delle aggravanti confermate dagli investigatori. Queste sono l’aver disponibilità di armi, crudeltà e sevizie per motivi futili che andrebbero ad aumentare la colpa dei tre africani.