Sport

Voti Inter-Atalanta 7-1, Fantacalcio Gazzetta dello Sport

Tanti voti alti e altri molto bassi in arrivo dopo la goleada ad Inter-Atalanta con i nerazzurri che asfaltano i bergamaschi per 7-1 grazie alle doppiette di Icardi e Banega e alla rete dell’ex Gagliardini. Tanta gioia per i tifosi interisti e per gli amanti del fantacalcio che avevano puntato sui due calciatori argentini. Newsly vi propone il resoconto del match ed i voti assegnati dalla Gazzetta dello Sport sulla gara di San Siro.

Un pomeriggio perfetto per la squadra di Pioli, senza ombra di dubbio la miglior prestazione di quest’anno. L’imperativo categorico era vincere, il supporto dei tifosi c’era (sfiorati i 60 mila al Meazza) e l’Inter non ha deluso. Tanto che, dopo neanche 35 minuti era già sopra di 5 reti, leggittimandoil quarto posto (in attesa della Lazio) e quasi a gridare “ci siamo anche noi per la Champions”.

Le danze le apre Mauro Icardi che, su lancio di Medel, si invola verso la porta ma viene atterrato da Toloi. Irrati lo ammonisce solo e gli interisti protestano vivacemente ma, sulla punizione seguente, un rimpallo fa carambolare il pallone proprio sui piedi del capitano nerazzurro, che sigla il primo vantaggio. Siamo solo al 17′ e sei minuti dopo c’è ancora la firma del numero nove: sponda di testa di Perisic per il bomber nerazzurro, bravo a stoppare la palla, ad agirare il difensore e a far scomparire la palla prima dell’intervento falloso di Berisha: per l’arbitro non ci sono dubbi, è calcio di rigore. E dal dischetto Maurito non sbaglia, come una settimana fa contro il Cagliari, superando l’estremo difensore bergamasco con il cucchiaio.

2-0 e avvio fantastico dei padroni di casa, ma l’Atalanta non ha neanche il tempo di metabolizzare il tutto, perché al 26′ sempre Icardi realizza il tris (ventesimo gol in campionato), stavolta di testa su cross di Banega. E quando finisce la festa del bomber argentino, inizia quella di un altro suo connazionale: al 31′ Candreva penetra sul lato destro dell’area e serve al centro Banega, che firma il poker. Tre minuti dopo, lo stesso ex Siviglia si ripete, ancora una volta su assist di Candreva. 5-0 e San Siro che trema per le urla dei tifosi che saltano per la gioia.
Tutti, tranne i quasi duemila bergamaschi, che al 42′ sembrano riaccendere la flebile luce della speranza quando Freuler evita Kondogbia-Medel e batte Handanovic.

Il gol nel finale del primo tempo potrebbe rianimare l’Atalanta ma nella ripresa la risposta degli orobici è quasi assente, se non fosse per un tiro insidioso di Gomez. L’Inter non è sazia, vuole chiudere definitivamente il sipario in grande stile. Al 52′ arriva la rete dell’ex: Banega per Gagliardini che di destro spiazza Berisha. 6-1 e secondo gol consecutivo e assoluto in Serie A per il centrocampista italiano. La Dea non c’è più e al 67′ c’è spazio anche per l’hat-trick di Banega: l’argentino sigla il terzo gol personale su calcio di punizione (come a Cagliari) e sale a sei centri in Serie A.

L’Inter sale a 54 punti e dimostra di essere ancora in corsa per il terzo posto nonostante Roma e Napoli continuino a vincere. L’Atalanta, invece, accusa il colpo e resta a quota 52. Ora per Gasperini sarà fondamentale riuscire a tenere alto il morale e a ripartire dalla sfida contro il Pescara.

I VOTI DELLA GAZZETTA DELLO SPORT DI INTER-ATALANTA

INTER (4-2-3-1) – Handanovic 6,5; D’Ambrosio 7, Medel 7, Miranda 7,5, Ansaldi 7; Gagliardini 7,5, Kondogbia 7,5; Candreva 7,5, Banega 9 (dal 70′ Joao Mario 6), Perisic 6,5 (dall’82’ Eder s.v.); Icardi 9 (dal 77′ Palacio s.v.).
Allenatore: Pioli.

ATALANTA (3-5-2) – Berisha 5; Toloi 4, Caldara 4, Zukanovic 4; Conti 5,5, Kessie 4 (dal 61′ Bastoni 5,5), Freuler 5,5, Spinazzola 4 (dal 69′ D’Alessandro 5), Kurtic 4,5; Petagna 5,5, Gomez 5,5 (dal 61′ Mounier 5).
Allenatore: 
Gasperini.

Gol: Icardi (3), Banega (3), Gagliardini; Freuler.
Assist: Banega (2), Candreva (2).
Ammoniti: Icardi, Ansaldi, Gagliardini; Toloi, Berisha, Zukanovic, Kurtic.

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Vincenzo De Luca

Appassionato di calcio, dello sport in generale e di qualunque argomento scientifico, si affaccia al mondo del giornalismo e dei blog con l'ambizione di poter raccontare e trasmettere le proprie conoscenze ad un numero sempre maggiore di persone, mantenendo obiettività ed oggettività.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close