Sport

Roma-CSKA Mosca: Probabili formazioni e Diretta TV (Champions League 2018-2019)

La Roma reduce dalla deludente sconfitta subita in Serie A contro la Spal prova a rialzare la testa in Champions League, dove lo scorso anno arrivò in semifinale, contro i russi del Cska Mosca. La sfida prevista per le 21 allo stadio Olimpico di Roma sarà visibile sui canali Sky Sport Arena, Sky Sport 253 e Sky Sport 384.

Roma

La sconfitta patita contro la Spal ha fatto emergere tutti i limiti fisici e mentali degli uomini allenati da Eusebio Di Francesco, la Roma è chiamata adesso a riscattarsi contro la compagine russa e per la sfida casalinga rientreranno inoltre due calciatori importanti come De Rossi e Kolarov. Tre punti per ricucire il rapporto coi propri tifosi ed il presidente James Pallotta, ma soprattutto per il proseguo nella Champions League, il Cska Mosca occupa difatti il primo posto con 4 punti mentre Roma e Real Madrid si contendono per il momento il secondo posto a quota tre punti. A Trigoria non si respira un clima sereno nonostante le rassicurazioni di Pallotta sul futuro del tecnico, fino ad oggi la squadra capitolina non ha avuto un rendimento costante ed i troppi alti e bassi hanno comunque influenzato l’ambiente, l’allenatore stesso si è detto deluso dall’atteggiamento della sua squadra a cui ha rimproverato scarsa fame e poca attitudine al sacrificio. La gara di Champions League può essere quindi l’occasione giusta per voltare pagina ed il ritorno di due come leader Kolarov e De Rossi torna utile a mister Di Francesco, che potrà contare anche sul rientro di Schick, che si affiderà ancora al collaudato 4-3-3 in cui l’unica sorpresa dovrebbe essere la conferma del giovane Kluivert.

Olsen, Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov, N’Zonzi, De Rossi, Under, Kluivert, Pellegrini, Dzeko

Cska Mosca

Il Cska Mosca occupa a sorpresa il primo posto del girone, il sorprendente risultato è arrivato dopo l’inaspettata vittoria in casa contro il Real Madrid per uno a zero. Contro la Roma l’allenatore Viktor dovrà fare a meno di molti degli eroi della scorsa partita, tra cui il portiere Akinfeev, ma non per questo cambierà filosofia di gioco, per la gara dell’Olimpico spazio di nuovo al 4-2-3-1.

Kyrnats, Rodrigo Becao, Magnusson, Nababkin, Mario Fernandes, Oblyakov, Akhmetov, Efremov, Dzagoev, Vlasic, Chalov

Tag
Back to top button
Close
Close