Sacrificio d’amore fiction Mediaset in onda a Dicembre

Al via il mese prossimo la nuova ficiton mediaset che porta il telespettatore all’interno del melò.

Si tratta della serie di ben ventidue puntate da ottanta minuti dal titolo “Sacrificio d’amore” con Giorgio Lupano (che abbiamo visto anche nella serie “Il commissario Montalbano), Francesca Valtorta (la perfida Rachele Ragno della serie “Squadra Antimafia”) e l’attore Francesco Arca.

La trama

La serie è ambiantata nel 1913 nelle cave di marmo di Carrara, i protagonisti della storia aleggeranno tra la fine della Belle Epoque e l’Italia della prima guerra mondiale. In periodo di grandi stravolgimenti non solo da un punto di vista geopolitco ma anche interni alla nazione. Corrado (Giorgio Lupano) è un ingegnere mimerario proprietario della cava di Colonnata, è innamorato di sua moglie Silvia (Francesca Valtorta) un’infermiera volontaria una donna molto dolce e dedita alla famiglia, un matrimonio sereno fino a quando nel cammino della coppia di frappone Brando (Franceso Arca). Il giovane è un lavoratore minerario alle dipendeze di Corrado che lotta per una paga più equa, per i diritti dei lavoratori. Tra Corrado e Brando ci sono liti continue e incomprensioni ma, un giorno in miniera arriva Silvia. Tra l’operaio e la moglie dell’ingegnere è un vero colpo di fulmine. La passione li travolge, insieme al clima nazionale che infiamma gli animi, la loro storia d’amore si preannuncia travolgente. Corrado non starà certo a guardare mentre Brando cercherà di portagli via moglie e affari ma Silvia troverà il coraggio di donna che va oltre le apparenze e “il buon costume” e lotterà per ritrovare la passione perduta.

Della serie, la cui colonna sonora è cantata da Mina, è già stata scritta la sceneggiatura per la seconda stagione anche perchè Mediaset punta molto su questo nuovo prodotto in costume ma, per informazioni certe, è necessario aspettare la fine della messa in onda e controllare gli ascolti.

Silvestra Sorbera, classe 1983, piemontese di origini siciliane, è una giornalista e autrice di racconti e romanzi. Ha pubblicato nel 2009 “La prima indagine del Commissario Livia” e a maggio del 2016 la seconda indagine dal titolo “I fiori rubati” con la casa editrice LazyBOOK.
Nel 2013 ha realizzato la favola per bambini “Simone e la rana”, e il saggio letterario – cinematografico “La forma dell’acqua. Camilleri tra letteratura e fiction”. Nel 2014 pubblica con la casa editrice LazyBOOK i racconti “Vita da sfollati” e a seguire “Sicilia” e “La guerra di Piera” e a dicembre 2016 il romanzo autobiografico “Diario per mio figlio”.
A giugno 2016 con la casa editrice PortoSeguo il romanzo “Sono qui per l’amore”. Nel 2017 pubblica il racconto lungo new adult “Un amore tra gli scogli” e la favola “Simone e la rana. Viaggio nel castello stregato”.