Smetto quando voglio 3 Ad Honorem: dal 30 novembre al cinema

Arriverà nelle sale il 30 novembre ''Smetto quando voglio 3: Ad Honorem'', l'ultimo film della serie.

Arriverà nelle sale cinematografiche italiane a partire da giovedì 30 novembre il film “Smetto quando voglio 3: Ad Honorem”.

Nel cast della terza saga del film ritroveremo Edoardo Leo, Neri Marcorè, Paolo Calabresi, Stefano Fresi e Libero De Rienzo (i due attori hanno recitato insieme anche nel film “La casa di famiglia” al cinema dal 16 novembre con Lino Guanciale e Matilde Gioli).

Smetto quando voglio 3: trama

In questa terza serie il cervellone Pietro (Edoardo Leo) cercherà di convincere gli amici per l’ultima eroica impresa. Servirà poco per trascinare la banda nuovamente dalla sua parte anche perchè, il gruppo, è ancora una volta alle prese con il lavoro che manca. Accanto a Pietro, l’ideatore delle smart drug, ritroviamo il chimico Alberto (Stefano Fresi), i due esperti di latino Mattia (Valerio Aprea) e Giorgio (Lorenzo Lavia), l’antropologo Andrea (Pietro Sermonti), l’archeologo Arturo (Paolo Calabresi) ed infine l’economista Bartolomeo (Libero De Rienazo).

La banda vuole fare l’ultimo colpaccio prima di ritirarsi in bellezza dalle scena della criminalità ma, come al solito, l’imprevisto (e le risate) sono dietro l’angolo. Per non cadere a picco ecco che Pietro sarà costretto ancora una volta a chiedere aiuto all’ingegnere navale cativissimo “Er Murena” (Neri Marcorè). Er Murena non si accontenterà della buona fede e della parole di Pietro e della sua banda ma, vorrà da loro idrossido di sodio. Il problema sarà dove trovarlo in breve tempo. Nel cast troviamo inoltre Marco Bonini, Rosario Lisma, Giampaolo Morelli (reduce dal successo della miniserie di Rai Due “L’iispettore Coliandro” tratto dai romanzi dello scrittore noir Carlo Lucarelli). E poi ancora Peppe Barra, Greta Scarano, Luigi Lo Cascio e Valeria Solarino nei panni della compagna di Pietro.

Il film di Sydney Sibilia, sarà presentato ufficilamente a Torino all’interno della rassegna “Torino Film festival” che si terrà nel capoluogo piemontese a partire da venerdì 24 novembre fino a sabato due dicembre.

Silvestra Sorbera, classe 1983, piemontese di origini siciliane, è una giornalista e autrice di racconti e romanzi. Ha pubblicato nel 2009 “La prima indagine del Commissario Livia” e a maggio del 2016 la seconda indagine dal titolo “I fiori rubati” con la casa editrice LazyBOOK.
Nel 2013 ha realizzato la favola per bambini “Simone e la rana”, e il saggio letterario – cinematografico “La forma dell’acqua. Camilleri tra letteratura e fiction”. Nel 2014 pubblica con la casa editrice LazyBOOK i racconti “Vita da sfollati” e a seguire “Sicilia” e “La guerra di Piera” e a dicembre 2016 il romanzo autobiografico “Diario per mio figlio”.
A giugno 2016 con la casa editrice PortoSeguo il romanzo “Sono qui per l’amore”. Nel 2017 pubblica il racconto lungo new adult “Un amore tra gli scogli” e la favola “Simone e la rana. Viaggio nel castello stregato”.